il network

Domenica 25 Ottobre 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL FUTURO DELL'EDITORIA

Qualità e innovazione sono le carte vincenti

I vertici di Sec Società Editoriale Cremonese, La Provincia di Cremona e Crema e PubliA a Bologna per il meeting nazionale del settore

Qualità e innovazione sono le carte vincenti

Marco Aschedamini, Andrea Guarneri, Amedeo Ardigò, Rossana Carmen Bensi e Marco Bencivenga

BOLOGNA (23 settembre 2020) - Il futuro dell’informazione è fatto sempre più di qualità, autorevolezza, tecnologie on line e nuove forme di interazione fra gli editori, le redazioni e il grande popolo dei lettori-followers-utenti digitali. Vale a livello globale, per i grandi network transnazionali, ma anche per le più piccole realtà locali, e ne sono convinti tutti i protagonisti della filiera, riuniti ieri a Bologna in occasione di Ediland, l’annuale meeting promosso dall’Asig (Associazione stampatori italiani giornale), dalla Fieg (Federazione Italiana editori giornali) e dall’Osservatorio Quotidiani “Carlo Lombardi”.
Alla giornata di approfondimento, analisi e confronto - non a caso intitolata “Punto di ripartenza” - ha partecipato anche una folta rappresentanza della Sec (Società editoriale cremonese) e del giornale La Provincia: dal vice presidente Amedeo Alfredo Ardigó al consigliere Andrea Guarneri, dal direttore Marco Bencivenga alla responsabile amministrativa Rossana Carmen Bensi al responsabile di PubliA Marco Aschedamini. Una presenza importante, a testimoniare il fatto che la sfida della buona informazione - tanto complessa quanto stimolante - può essere vinta solo con il gioco di squadra, la condivisione di obiettivi comuni e la coesione di tutte le componenti che si sostengono e si completano a vicenda. Perché la parte giornalistica è fondamentale, per un’azienda editoriale resta il valore che fa la differenza, ma in un mercato soggetto a continue mareggiate non sarebbe sostenibile se non accompagnata da una corretta gestione finanziaria di costi e ricavi da parte dell’editore e da un’adeguata penetrazione del mercato pubblicitario da parte della concessionaria. Per fortuna, il tridente Sec - La Provincia - PubliA lavora in piena sintonia e, oggi più che mai, punta a consolidare la propria leadership territoriale, tenendo i piedi ben piantati nel passato, ma anche - come cantava Pierangelo Bertoli - con lo sguardo dritto e aperto sul futuro. Una ricetta vincente, apprezzata a livello nazionale, come i “magnifici cinque” partiti da Cremona hanno potuto riscontrare nel confronto con le altre realtà editoriali presenti al Meeting.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

23 Settembre 2020