Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA CITTÀ DELLA CULTURA

ComX, sogni a occhi aperti nello scrigno del fantastico

Fiume di visitatori al Sant’Agostino per la giornata d’esordio del festival dedicato al fumetto e ai suoi mondi paralleli

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

10 Aprile 2022 - 05:15

CREMA - La bolla di Crema.comX galleggia sotto il cielo della fantasia. Perché il portone del centro culturale Sant’Agostino è il varco — spalancato fino alle 19 di oggi — per il mondo dell’immaginazione. Tra mostre di fumetti, live performance di disegnatori e illustratori, sessioni di gaming, esibizioni di cosplayer, giochi da tavolo e numeri di magia, ieri il festival ha richiamato un fiume di appassionati di ogni età sotto i chiostri e nelle sale dell’ex convento di piazza Terni. A riempire di meraviglia gli occhi del pubblico sono stati soprattutto i costumi visionari ideati, realizzati e indossati dagli studenti dell’istituto Marazzi (nella foto), che hanno sfilato in sala Pietro da Cemmo in una sorta di Carnevale steampunk (o un mini-Burning Man in salsa cremasca).

Il frullato retrofuturista di cappelli a cilindro e ingranaggi meccanici, tulle gotici e cyber-mitragliatori, bastoni fantasy e stivali borchiati sullo sfondo dell’affresco della Crocifissione ha scatenato un fascinoso cortocircuito spazio-temporale. La miglior cartolina per Crema.comX, che già nel nome — con quella «X» che proietta il fumetto in una misteriosa dimensione distopica — rivela l’intenzione di fondere generi, modi e tempi del fantastico. Ecco perché sul palco del festival ha trovato spazio anche la magia, con gli show del giovane «mentalista» del liceo Munari Jonathan Gilli, dell’apprendista «stregonessa» Silvia Lollino (già approdata sugli schermi di RaiDue) e del giocoliere Amerigo Della Vedova.

Crema.comX ha pensato anche ai più piccoli: Pippo e Paperino in formato X-size provvedono a intrattenere i bimbi, mentre il «fantasma» di Jack Sparrow si aggira per il cortile dispensando sorrisi. Per la gioia degli organizzatori del festival, Nino Antonaccio e Rosa Maria Messina, e con la soddisfazione dell’amministrazione comunale, ieri rappresentata dall’assessore Emanuela Nichetti, che ha detto: «Siamo contentissimi di essere qui. Abbiamo atteso questa giornata per due anni e, per questo, l’emozione è ancora più grande». Nell’agenda della giornata di chiusura di Crema.comX spiccano la «gara a fumetti» in programma dalle 10 e gli incontri con gli autori (tra cui Paolo Bacilieri, Davide Barzi e Giacomo Taddeo Traini), che saranno a disposizione fin dalla mattina per realizzare sketch su richiesta. Proseguono i tornei di giochi in scatola a cura dell’associazione La Torre Nera, la mostra dei TriLEGOlesi dedicata al mondo dei mattoncini e l’esposizione di disegni di alcune storiche firme di Dylan Dog come Giuseppe Montanari, Bruno Brindisi, Luigi Piccatto, Giovanni Freghieri, Giampiero Casertano e Angelo Stano.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400