Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

AGNADELLO: IL VIDEO

Inaugurata la nuova rotatoria con il pensiero rivolto ad Alessia Locatelli

Taglio del nastro con l'assessore regionale Claudia Maria Terzi. Benedetta la bicicletta della 16enne che nel 2016 perse la vita proprio su questo incrocio

Gianluca Maestri

Email:

redazione@laprovinciacr.it

16 Novembre 2021 - 13:19

AGNADELLO - Taglio del nastro, stamattina, per la nuova rotonda all’incrocio fra l’ex statale 472 Bergamina e le vie Garibaldi e Per Rivolta, opera costata mezzo milione di euro e realizzata con il contributo economico di Regione e Comune, che hanno stanziato rispettivamente 300.000 e 200.000 euro, in partnership con la Provincia che si è occupata della progettazione, degli espropri e della direzione dei lavori. Lavori che sono cominciati nell’ottobre 2020 per concludersi circa un anno dopo. Alla cerimonia, che si è tenuta poco dopo le 10, hanno partecipato, fra gli altri, l’assessore regionale alle infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi ed il presidente della Provincia Paolo Mirko Signoroni. Presenti anche, tra gli altri, gli amici ed i genitori di Alessia Locatelli, la sedicenne di Vailate che la sera 28 giugno 2016 perse la vita proprio su questo incrocio, che stava attraversando in sella ad una bicicletta in compagnia di amici quando venne travolta da un’auto lanciata a grande velocità sul rettilineo della Bergamina. Quella bicicletta è stata riposizionata proprio ieri mattina a lato della rotonda. Benedetta dal parroco don Marco Leggio al termine della breve cerimonia d’inaugurazione, rimarrà lì, a perenne memoria di quella tragedia e dei tanti incidenti che sono successi in questo punto del territorio agnadellese

INTERVENTO DI GRANDE IMPORTANZA

“La nuova rotonda è un intervento di grande rilevanza – commenta l’assessore Terzi - perché riqualifica un tratto cruciale della viabilità cremasca e lombarda, considerando che la ‘Bergamina’ è un’importante direttrice di interesse interprovinciale che collega il Cremasco con la Bassa Bergamasca. L’incrocio tra questa strada provinciale e due arterie comunali presentava problematiche notevoli e ha visto verificarsi tragedie come quella della giovane Alessia. Abbiamo accolto l’istanza territoriale attivandoci per recuperare le risorse necessarie, a tutela dei cittadini. Abbiamo mantenuto l’impegno preso”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400