Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ARTE E NATURA

Giornate d'autunno del Fai, Doneda: «Ripalta Arpina territorio di grande pregio naturalistico»

La presidente della sezione di Crema: «Proponiamo Palazzo Zurla, l'oratorio di San Giovanni Battista e la chiesa di Santa Maria Rotonda»

Greta Mariani

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

16 Ottobre 2021 - 16:56

RIPALTA ARPINA - Arte e natura è il tema di quest'anno delle Giornate d'autunno del Fai. E Ripalta Arpina apre palazzi e chiese:  «Abbiamo aperto tre luoghi, Palazzo Zurla, l’oratorio di San Giovanni Battista e la chiesa di Santa Maria Rotonda», spiega Annalisa Doneda, presidente della sezione cremasca del Fai. 

A pochi chilometri da Crema, in un’area di grande pregio ambientale, compresa nei parchi del Serio e dell’Adda Sud, l’antico borgo di Ripalta Arpina è ora un piccolo centro rurale che si sviluppa su un terrazzamento naturale di forma allungata, rialzato rispetto al piano della campagna circostante (da cui il nome di Ripalta cioè Ripa Alta), prodotto dall’attività erosiva del fiume Serio che, abbandonata otto secoli fa, all’incirca, la sua primitiva valle fluviale, ora detta del Serio Morto, si è spostato in un solco più recente, tramite il quale sfocia nell'Adda poco più a valle di Ripalta Arpina, che è rimasta così elevata tra le due valli fluviali.

Si continua domani: «Bisogna prenotare - dice la presidente - faremo il possibile per accogliere tutti in sicurezza. Sono sempre gli apprendisti ciceroni che illustrano i tre beni: si tratta degli studenti dell'Istituto Sraffa, del Liceo Shakespeare e dell'Istituto Galileo Galilei».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400