Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL VIDEO

Spino d'Adda, la sfida per la poltrona di sindaco: il confronto

In redazione a Crema il faccia a faccia tra i competitor Enzo Galbiati e Paolo Riccaboni. Si vota il 3-4 ottobre

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

30 Settembre 2021 - 10:31

SPINO D'ADDA - Un faccia a faccia a tre giorni dal voto per il rinnovo del consiglio comunale. La redazione di Crema del quotidiano «La Provincia» ospita il confronto, coordinato dal capo redattore Paolo Gualandris, tra i due competitor per la carica di sindaco: Enzo Galbiati (lista «Al servizio degli spinesi») e Paolo Riccaboni (lista «Spino futura»). Si tratta di due civiche, sostenute rispettivamente dai partiti di centro sinistra e centro destra. Una sfida tra amministratori navigati, che mettono dunque in campo un’importante esperienza amministrativa. Galbiati negli ultimi cinque anni è stato vicesindaco e in precedenza ha ricoperto incarichi sia in giunta, sia da consigliere di minoranza. Riccaboni ha governato Spino dal 2011 al 2016, mentre nel quinquennio che va a concludersi è stato capogruppo di opposizione. Per gli spinesi sarà dunque l’occasione di seguire, seppur a distanza, l’unico confronto diretto di questa campagna elettorale ormai agli sgoccioli. Entrambe le liste chiuderanno venerdì in piazza XXV Aprile, davanti al municipio il loro cammino in vista della consultazione (si vota alle scuole elementari). Sabato sarà la giornata del silenzio elettorale, in attesa dell’apertura dei seggi di domenica alle 7. Le operazioni di voto proseguiranno sino alle 23, per poi ripartire lunedì dalle 7 alle 15. Nel tardo pomeriggio si conoscerà dunque il nome del nuovo sindaco di Spino, che succederà a Luigi Poli. Per esercitare il proprio diritto-dovere non servirà il green pass, mentre sarà obbligatorio presentarsi al seggio indossando correttamente la mascherina. Verranno allestite anche delle postazioni con dispenser di gel per l’igienizzazione delle mani. Alle urne potranno recarsi tutti i maggiorenni residenti in paese, a patto che abbiano compiuto 18 anni entro domenica.

FOTO E VIDEO: FOTOLIVE/MASSIMO MARINONI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400