Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE. LA FESTA DELLE TRADIZIONI

Tra radici e gastronomia spunta il cavallo a dondolo

Seconda giornata della sagra di Fossa. Il sociologo piadenese Ferrari: «Qui la creatività di reiventarsi»

Jacopo Orlo

Email:

redazione@laprovinciacr.it

22 Agosto 2021 - 05:50

FOSSACAPRARA (CASALMAGGIORE) - È proseguita ieri la 21° edizione della sagra di Fossacaprara tra appuntamenti culturali e divertimento. Ad aprire la giornata è stato l’incontro «Il fiume e il gioco: patrimoni da salvaguardare» nella chiesa parrocchiale con Paolo Avigo, dell’Associazione Giochi Antichi di Verona, e il professore piadenese Mauro Ferrari, sociologo dell’Università Cà Foscari di Venezia. L’incontro, introdotto da Damiano Chiarini, aveva lo scopo di riflettere sui legami tra le comunità locali e le proprie radici culturali e gastronomiche.

«È importante avere, sia da parte di chi vi partecipa sia di chi organizza, la consapevolezza delle tradizioni legate a questi territori, la creatività di reinventarsi sia nelle forme del gioco sia in quelle culinarie e creare connessioni tra queste diverse dimensioni» ha spiegato Ferrari. La pandemia, poi, secondo Avigo, «ha senz’altro obbligato le sagre di territorio a ragionare in modo diverso, come ad esempio l’uso dello streaming».

A partire poi dall’esperienza personale del Tocatì, il Festival internazionale dei Giochi in Strada – al quale partecipa anche Oltrefossa –, Avigo ha raccontato come il tema dell’acqua «è elemento di unione e di incontro delle diverse comunità culturali italiane». Per questo, «i legami comunitari sono patrimoni da tutelare ma anche da scambiare, per portare innovazioni nelle proprie particolarità di gioco e di cibo» ha sottolineato Ferrari, e «farsi promotori del proprio territorio», ha concluso Chiarini.

Alla sera, dopo l’apertura delle cucine e la cena col menù fisso, c’è stato spazio per una delle novità di questa edizione: la gara dei cavalli a dondolo. Ovvero una piccola dimostrazione di corsa nel quale i partecipanti hanno cercato di dondolarsi in avanti con il cavallo in legno.

Oggi via all’ultima giornata della Sagra. Si comincia alle 12 con il «pranzo raccontato» a cura di Slow Food, solo su prenotazione. Alle 18 l’incontro «Da Cremona a Fossacaprara un fiume di musica» curato da Vittorio Rizzi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400