Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASO BECCALLI: L'UDIENZA PRELIMINARE

"Pasini è un morto che cammina"

Le parole rabbiose dei fratelli di Sabrina: "Non ha avuto il coraggio di guardarci in faccia"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

01 Luglio 2021 - 16:08

CREMONA - "Non ha avuto il coraggio di guardarci in faccia, tremava, è rimasto sempre con la testa bassa": così Gregorio Beccalli descrive l'atteggiamento di Alessandro Pasini, presunto omicida della sorella Sabrina, durante l'udienza preliminare che si è tenuta questa mattina al tribunale di Cremona.

Gregorio, al fianco della sorella Simona, ha usato parole dure e piene rabbia: "Pasini è un morto che cammina", ha detto di fronte ai giornalisti all'uscita dal Palazzo di Giustizia. L'imputato ha ottenuto il rito abbreviato: la prossima udienza è fissata per il 15 ottobre. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400