Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

POMPONESCO

Baruffaldi: "Abbattiamo l'attuale facciata della chiesa"

Il sindaco vuole riportare alla luce il volto originale del tempio sacro

Andrea Setti

Email:

asetti@laprovinciacr.it

20 Maggio 2021 - 11:44

POMPONESCO - Chiariamolo subito: non si tratta affatto di uno scherzo. "Quella facciata deve essere abbattuta perché è doveroso recuperare il profilo originario della nostra chiesa". Il sindaco Giuseppe Baruffaldi rompe gli indugi e con una decisione senza precedenti si mette alla testa di un comitato per l'abbattimento della facciata del tempio sacro che si affaccia sulla piazza, esattamente dalla parte opposta del municipio.

Il primo cittadino della località mantovana sotto la diocesi di Cremona è pronto a rivolgersi perfino al ministro Dario Franceschini per ottenere ragione. "La chiesa è di epoca gonzaghesca e quindi tardo cinquecentesca, inizio del Seicento, mentre l'attuale facciata è stata costruita nel 1921 per realizzarvi al piano superiore - spiega Baruffaldi - uno spazio per ospitare rappresentazioni che potessero far da contraltare a quelle ritenute peccaminose che andavano in scena al Teatro 1900, edificato qualche anno prima da privati". Un'operazione che andò a finire in un'autentica beffa per la parrocchia. "La prima volta che si organizzò uno spettacolo teatrale casto all'interno della facciata, il sipario prese fuoco a causa di una candela lasciata inavvertitamente incustodita. E così tutto finì ancora prima di cominciare. Ora, però, vogliamo rivedere la nostra chiesa così come concepita dalla famiglia Gonzaga".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400