Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LUTTO A TRESCORE

Palloncini bianchi e la maglia di Dybala per l'addio a 'Berta'

Un fiume di giovani per l'ultimo saluto a Christian, il quattordicenne morto nel sonno

Gianluca Maestri

Email:

redazione@laprovinciacr.it

07 Maggio 2021 - 18:51

TRESCORE - Una folla commossa ha dato oggi pomeriggio l’ultimo saluto a Christian Bertazzoli, per gli amici “Berta”, il quattordicenne morto nel sonno nella notte fra giovedì e venerdì scorsi nella sua abitazione di via Groppelli, dove viveva con il papà Pierangelo, la mamma Anna ed il fratello maggiore Flavio. La messa funebre, in chiesa parrocchiale, è stata celebrata alle 15 dal vicario parrocchiale don Alessandro Vanelli mentre è stato il parroco don Francesco Gipponi a pronunciare l’omelia. “Chiediamo a Dio – ha detto don Francesco - il dono di saper sentire Christian vicino a noi e di renderlo sempre presente nella nostra vita con il nostro modo di vivere”.

Al termine della funzione, in oratorio, il saluto dei coscritti del 2006, degli insegnanti, del sindaco di Pandino (comune di cui è originario e dove lavora papà Pierangelo) Piergiacomo Bonaventi ed il lancio al cielo di palloncini bianchi. Sulla bara bianca, sistemata al centro del campetto da calcio, oltre ai fiori, ad una sciarpa dell’AS Trescore e ad una t-shirt bianca con le firme dei coscritti, anche la maglia di Paula Dybala autografata dal campione argentino della Juve, squadra del cuore di Christian, arrivata direttamente da Torino grazie a conoscenti e per il tramite dell’ex calciatore Riccardo Ferri. Presenti anche i suoi compagni di squadra dell’Oratorio Calvenzano, società in cui militava da un paio di stagioni dopo aver giocato diversi anni nel Trescore. Dopo il saluto pubblico, l’ultimo viaggio verso il cimitero locale, dove “Berta” riposa ora accanto ai bisnonni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400