Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CALCIO SERIE B

Cremonese carica, oggi con il Pordenone vietato fare sconti

Il morale grigiorosso è alto dopo aver fermato due big allo Zini, ma nel match delle 18 va ripresa la corsa verso la vetta

Ivan Ghigi

Email:

ighigi@laprovinciacr.it

01 Novembre 2021 - 09:11

Cremonese carica, oggi con il Pordenone vietato fare sconti

Il mediano Nicolò Fagioli contro il Pisa

CREMONA - Un cammino impegnativo per assestarsi in quinta posizione. È stato faticoso, ricco di belle prestazioni ma non sempre accompagnato da risultati meritevoli per quanto mostrato in campo. Questa sera la Cremonese ha l’opportunità di consolidare e confermare il bel lavoro svolto fin qui in un match più ingannevole di quello che sembri ma che mette in palio punti che servono eccome. A patto che la squadra di Pecchia sappia attaccare l’area avversaria meglio di quanto sia riuscita a fare contro il Pisa. La forza dei grigiorossi infatti è sempre stata quella di riversare tanti uomini a ridosso dei sedici metri, senza lasciare isolata la punta centrale, altrimenti costretta a vedersela da sola contro mezza difesa avversaria. Contro il Pisa lo si è visto solo nel finale, quando i grigiorossi hanno lanciato l’arrembaggio per evitare una sconfitta che sembrava materializzarsi a pochi minuti dal triplice fischio.

SI TORNA ALLO STADIO TEGHIL

Questa sera alle 18 i grigiorossi tornano allo stadio Teghil dal quale l’anno scorso arrivò uno squillo importante per la corsa verso la salvezza. Le reti di Celar e Ciofani (gol praticamente segnato da terra) avevano dato una boccata d’ossigeno a una squadra che stava attraversando la stessa situazione che vivono oggi i ramarri. Il Pordenone è al terzo allenatore della stagione e in panchina ci sarà Bruno Tedino. Il tecnico ha confessato in conferenza stampa di aver votato il nome di Fabio Pecchia per la panchina d’oro perché lo ritiene un allenatore di grande spessore e molto preparato. Tedino quindi conosce la pericolosità della Cremonese che sfodera un bel calcio e che proverà ad attaccare in modo massiccio ma senza lasciare troppo campo agli avversari in transizione.

CREMONESE A CACCIA DELL'IMPRESA

I grigiorossi hanno più di un motivo per non fallire l’impresa a Lignano. Arrivano da tre confronti contro le prime della classe. Brucia il ko nel derby a Brescia che avrebbe potuto riservare altre soddisfazioni. Ma fermare allo Zini sia il Pisa che il Benevento sono attestati di fiducia da spendere bene. In secondo luogo, queste gare hanno rallentato il passo dei grigiorossi che dopo la sosta hanno raccolto solo due punti. Prima che il campionato si fermi nuovamente a metà di novembre, ci sono due appuntamenti, a partire da stasera, che dovranno essere sfruttati per lanciare un segnale alle dirette concorrenti. La classifica inoltre in questo momento vieta qualsiasi scivolone perché la distanza tra zona playout e zona playoff è quasi impercettibile. Infine, la giornata riserva anche incroci come Benevento-Brescia, Lecce-Cosenza e Reggina-Cittadella di cui poter approfittare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400