Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA GUERRA DI PUTIN: LA STORIA

Ucraina, profuga e medico: «Sono un chirurgo e cerco lavoro»

Da Zaporizhzhia a Oscasale: l’appello di Marharyta Ihnatova, 27 anni specializzanda in Otorinolaringoiatria, ospite della zia con il suo bimbo

Francesca Morandi

Email:

fmorandi@laprovinciacr.it

28 Marzo 2022 - 05:25

Marharyta Ihnatova

Il 27enne medico ucraino Marharyta Ihnatova

CREMONA - «Sono un chirurgo. Sto cercando lavoro in un ospedale del territorio cremonese. Come devo fare?». Tre giorni fa Marharyta Ihnatova si è presentata nella sede dell’Ordine provinciale dei medici chirurghi e odontoiatri di Cremona. Ventisette anni, medico chirurgo specializzanda in Otorinolaringoiatraia all’ospedale regionale di Zaporizhzhia, nel sud-est dell’Ucraina, il 25 febbraio scorso, 24 ore dopo la guerra scatenata da Putin, Marharyta ha lasciato in fretta e furia la sua città già in fiamme. E’ salita in auto, si è messa in salvo con il suo bimbo di appena 3 mesi e la madre di 46 anni. Più di tremila chilometri. Prima tappa in Polonia, dove si è fermata due giorni da un’amica. Seconda tappa a Vienna, Austria. Il 4 marzo scorso, quando i russi hanno attaccato la centrale nucleare di Zaporizhzhia, lei è arrivata ad Oscasale, frazione di San Bassano. Qui, da vent’anni vive zia Svetlana. Marharyta ora dà una mano in un bar, ma vorrebbe tornare ad indossare il camice. 

Ventisette anni, Marharyta Ihnatova è medico chirurgo specializzanda in Otorinolaringoiatraia

Il medico 27enne Marharyta Ihnatova con il suo bimbo

In Ucraina suo marito, 30 anni, camionista, sta combattendo. «Mi chiama tutti i giorni. Mi ha detto che sparano a 50 chilometri. È stato lui a dirmi di trovare un lavoro in ospedale. ‘Sei medico, sei brava, in Italia è tutto tranquillo, il bimbo sta bene’».

Marharyta conosce quattro lingue. Parla bene l’italiano e l’inglese. E mastica anche il tedesco. All’Ordine provinciale dei medici ha narrato la sua storia ad Andrea Morandi, odontoiatra, segretario dell’Ordine, presidente della componente odontoiatrica di Cremona e della Lombardia. Nel 2020, Marharyta all’università di Zaporizhzhia ha conseguito la laurea magistrale in Medicina generale, quest’anno, la laurea specialistica in Otorinolaringoiatria».

 Racconta le sue esperienze professionali: dalla gestione dei pazienti alla raccolta dell’anamnesi e dello storico clinico. «Individuazione di comorbilità – prosegue –, studio dei sintomi e delle diverse fasi diagnostiche, prescrizione e indicazioni delle terapie specialistiche seguite in sede o presso altri istituti ospedalieri». Ha preparato il suo curriculum tradotto in italiano. «Lo devo presentare a un datore di lavoro. Spero che qualche struttura sanitaria mi prenda. Voglio continuare a fare l’otorinolaringoiatra, voglio terminare la specializzazione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400