Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA GUERRA DI PUTIN

Profughi in arrivo dall'Ucraina, raccolta fondi della Caritas Viadana

Si è riunito il primo Coc – Centro Operativo Comunale - dedicato all’emergenza legata alla guerra e alle modalità di aiuto e accoglienza da parte delle istituzioni del territorio

Pierluigi Cremona

Email:

pierluigi.cremona@virgilio.it

12 Marzo 2022 - 11:34

Profughi in arrivo dall'Ucraina, raccolta fondi della Caritas Viadana

VIADANA - Nei giorni scorsi si è riunito il primo Coc – Centro Operativo Comunale - dedicato all’emergenza legata alla guerra in Ucraina e alle modalità di aiuto e accoglienza da parte delle istituzioni del territorio. Erano presenti il sindaco di Viadana Nicola Cavatorta e il collega di Dosolo Pietro Bortolotti, il presidente della Protezione Civile Oglio Po Odv Ettore Bergamaschi e l’assessore viadanese ai Servizi sociali Mariagrazia Tripodo. Durante la riunione si è dunque deciso che verrà aperto un conto corrente il cui ricavato verrà devoluto alla Caritas di Viadana, la quale sta già raccogliendo dei fondi destinati all'eventuale accoglienza sul territorio. Verranno inoltre messi a disposizione i numeri telefonici 0375786306 e 0375786224 che potranno essere utilizzati dalle persone di origine ucraina residenti nel Comune di Viadana per presentare le proprie istanze. I servizi sociali lavoreranno in rete con le associazioni del territorio per rispondere alle più svariate esigenze, coinvolgendo eventualmente i cittadini che vorranno mettere a disposizione i propri alloggi.

Aler Lombardia ha già fatto un censimento degli alloggi disponibili su tutto il territorio lombardo, ma al momento al Comune di Viadana non è arrivata alcuna indicazione in merito. “Sul territorio viadanese – afferma Tripodo - i residenti di origine ucraina sono circa cento, di cui la maggioranza composta da donne. Siamo già in contatto diretto con alcuni di loro. Negli ultimi giorni ci siamo attivati per l'inserimento scolastico di una bambina arrivata a Viadana con la mamma la settimana scorsa. La nostra intenzione è quella di tenersi pronti all'arrivo e all'accoglienza dei profughi in un'ottica di integrazione e di prevenzione di eventuali disagi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400