Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL PATRIMONIO DEL TERRITORIO

"Dimore storiche cremonesi", riparte la programmazione

Con la bella stagione il via al circuito di visite guidate ed eventi a cura di Target Turismo Cremona per la valorizzazione turistica e culturale

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

15 Aprile 2022 - 17:48

"Dimore storiche cremonesi", riparte la programmazione

CREMONA - A pochi mesi dalla nascita del Circuito “Dimore Storiche Cremonesi” riparte la programmazione di visite guidate ed eventi a cura di Target Turismo Cremona per la valorizzazione turistica e culturale dell’immenso patrimonio di Palazzi, Ville e Castelli di Cremona e provincia. Il 2022 si preannuncia come un anno ricchissimo di opportunità turistiche e culturali che si svilupperanno lungo tutto l’arco dell’anno e coinvolgeranno tutte le dimore del circuito. A Cremona le iniziative riguarderanno Palazzo Calciati Crotti, Palazzo Cattaneo Ala Imperiali, Palazzo Guazzoni Zaccaria, Palazzo Vergani, Palazzo Mina Bolzesi; in provincia sarà possibile ammirare importanti dimore come Castello Mina Della Scala a Casteldidone, Villa Sommi Picenardi a Torre de’ Picenardi, Villa Manna Roncadelli Vaghi a Corte de’ Frati, Villa Bottini La Limonaia a Robecco d’Oglio, Villa Calciati a Persico Dosimo e Cascina Farisengo a Bonemerse.

Dal 2022 inoltre il circuito si amplia fino ai confini della provincia, con l’ingresso di due dei più importanti palazzi storici siti nel cuore della città di Crema, ovvero Palazzo Zurla De Poli, dimora tardo rinascimentale con la sua lunga storia artistica e Palazzo Terni De Gregory, suggestivo palazzo settecentesco tra i più conosciuti della città per la sua caratteristica facciata. Le aperture avranno inizio nel mese di aprile con le visite guidate del lunedì di Pasquetta, che tradizionalmente coincide con l’inizio della stagione turistica per le dimore storiche: sarà possibile visitare il Castello Mina Della Scala a Casteldidone, che rimarrà poi aperto con visite guidate tutte le domeniche pomeriggio fino ad ottobre; nello stesso giorno aprirà le sue porte anche lo splendido Palazzo Calciati Crotti di Via Palestro, vero gioiello ancora oggi arredato e vissuto dai Conti Calciati Crotti. Anche Villa Sommi Picenardi inaugura la stagione turistica lunedì 18 aprile con visite guidate della villa e del meraviglioso giardino all’inglese organizzate in collaborazione con la Pro Loco di Torre de’ Picenardi.

Per la prima volta alcune dimore garantiranno un’apertura continuata nel corso di tutta la stagione primaverile e autunnale: Palazzo Calciati Crotti ad esempio rimarrà aperto tutte le domeniche pomeriggio fino a giugno e Palazzo Guazzoni Zaccaria aprirà alle visite guidate tutti i sabati pomeriggio: sarà possibile visitare il palazzo e le sue sale storiche di recente restaurate. Altra novità del 2022 sono i Pic Nic in Villa, con la possibilità di trascorrere una giornata nei giardini privati delle dimore, nella quiete e tranquillità della natura, circondati da bellissime ville, con visite guidate e cestini gourmet a cura di Enobottega Viola di Casteldidone. Castello Mina della Scala, Villa Bottini La Limonaia e Villa Manna Roncadelli Vaghi saranno protagoniste dei pomeriggi con pic nic. Il mese di maggio vedrà inoltre la tradizionale rassegna “Notturni a Palazzo. Visite guidate a tarda sera con intermezzi musicali nelle sale e nelle corti”: le visite saranno animate da musicisti, figuranti in costume, attori e poeti.

 

«Il ricchissimo calendario è reso possibile grazie al costante lavoro di programmazione curato dallo staff di Target Turismo e soprattutto alla collaborazione con i proprietari delle singole dimore che con impegno e determinazione rendono fruibile al pubblico un patrimonio immenso fino ad ora poco conosciuto» affermano i coordinatori del progetto Elena Piccioni e Fabio Maruti: «Stiamo lavorando anche a vari progetti con operatori, enti e istituzioni del territorio, in modo da rendere le dimore storiche luogo e veicolo di valorizzazione culturale e turistica, sempre nel pieno rispetto della loro identità; nelle prossime settimane avremo modo di svelare altre importanti novità e collaborazioni».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400