Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

«Cammino del Po», il debutto al femminile

Un gruppo di sostegno alle malattie oncologiche è arrivato dal Friuli per fare il percorso

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

27 Maggio 2022 - 05:15

«Cammino del Po», il debutto al femminile

CASALMAGGIORE - È stato un gruppo di donne dell’organizzazione di volontariato «Volendo continuare» di Savogna d’Isonzo (Gorizia), impegnata nel sostegno dei pazienti oncologici, a fare da apripista al Cammino del Po, percorrendo ieri la tappa Motta Baluffi-Casalmaggiore. Ad accompagnarle in questo tratto c’era anche la professoressa Federica Passera.

«Tutti gli anni questa associazione effettua un cammino di una settimana. Quest'anno ha optato per il cammino del Po. A dire il vero noi le avevamo un po’ scoraggiate perché il tracciamento è appena iniziato, nel tratto sperimentale, ma loro hanno comunque deciso di percorrere il tratto tra Piacenza e Suzzara. Allora abbiamo creato noi delle tracce che in parte intersecano l'argine maestro e in parte le future tracce reali del cammino del Po. Fanno pertanto da apripista ad un cammino ancora ufficioso, che però hanno voluto a tutti i costi fare. Intanto ci danno dei feedback sulle strutture e sul tipo appunto di percorso». La prima tappa, lunedì, è stata Piacenza-Caorso, la seconda, martedì, Caorso-Cremona, la terza Cremona-Motta Baluffi, completata mercoledì. Ieri l’arrivo a Casalmaggiore mentre oggi il gruppo arriverà a Brescello. Sabato ultimo tratto: Brescello-Suzzara.

«Stamattina (ieri per chi legge, nda) sull'argine a Torricella del Pizzo – prosegue la Passera — abbiamo incontrato due classi prime dell’Istituto Dedalo 2000, accompagnate dalla dirigente Paola Premi, con la vice Laura Baruffaldi e Fabio Crotti, mentre si stavano recando a visitare il museo di strumenti di musica meccanica Amarcord. Un incontro piacevolissimo, all’insegna dell’outdoor education: noi in cammino, loro in bici. La dirigente è molto attenta a questi aspetti e aveva piacere incontrare e conoscere queste splendide ragazze e donne che portano in giro questo bel messaggio di speranza, ma soprattutto questo bel messaggio di benessere che deve essere sempre inclusivo». A Gussola non è mancata una sosta al Centro Natura Amica. Infine intorno alle 17 tappa alla finestra sul Po, in zona Lido Po di Casalmaggiore. «Venerdì alla partenza ci sarà l'Istituto superiore Romani, con due classi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400