Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIADENA DRIZZONA

Il casting per la piscina comunale. Apertura: ore decisive

In calendario la scelta del gestore. In caso di eventuale fumata nera, l'impianto rimarrebbe chiuso per l’estate

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

26 Maggio 2022 - 09:24

Il casting per la piscina comunale. Apertura: ore decisive

PIADENA DRIZZONA - Quella di oggi sarà la giornata decisiva sulla riapertura o meno della piscina comunale per la stagione 2022. «Attendiamo una risposta da alcune persone», riferisce il sindaco Matteo Priori, al termine di un incontro che si è tenuto ieri mattina in Comune al quale hanno partecipato anche l’assessore Luciano Di Cesare e i consiglieri Pietro Francesconi, delegato allo Sport, e Luigi Pagliari. «Da parte dell’amministrazione comunale — dice il primo cittadino — c’è l’intenzione di fare tutto quello che è necessario per assicurare l’apertura dell’impianto. Cercheremo di andare incontro ai gestori, nel caso decidessero di procedere, come speriamo. Ci faranno conoscere la risposta domani (oggi per chi legge, nda). Tra i clienti certi, nel caso si riuscisse ad aprire, ci saranno i ragazzi del Grest parrocchiale e del centro ricreativo diurno del Comune».

È l’ultima speranza: «Se sarà un no, non credo ci siano più margini per quest’anno — continua il sindaco —. Non siamo rimasti fermi. In precedenza ho sondato cinque realtà, tra cui Asola, Torre, Bozzolo, Cerese di Virgilio, per avere un quadro della situazione e capire se qualcuno potesse essere interessato. Tutti, indistintamente, mi hanno detto che sono già super impegnati con i loro impianti. Tra l’altro non è un momento semplice, a causa dell’incremento delle bollette energetiche. Difficile anche reperire i bagnini».

Sempre a proposito della piscina, oggi alle 18 ai consiglieri di maggioranza e di minoranza verrà illustrato il progetto di Matteo Guardini, per l’ampliamento e la copertura della vasca piccola. Il Comune ha chiesto un milione di euro sui fondi del Pnrr. «Se ci verrà concesso il contributo — commenta Priori — il futuro della piscina potrebbe cambiare in meglio, perché è ovvio che una struttura utilizzabile tutto l’anno, con energia ricavata da pannelli fotovoltaici, può essere molto appetibile. Se ci sarà assegnato il contributo, predisporremo poi il bando per la gestione dell’impianto rinnovato». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400