Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PRIMA RASSEGNA

Video mapping nell'Oglio Po: nuova vita per luoghi e palazzi

Da giugno a novembre 14 spettacoli multimediali nel territorio Casalasco. Il Gal: proiezioni notturne ed eventi culturali per attrarre i turisti

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

24 Maggio 2022 - 05:15

Video mapping nell'Oglio Po: nuova identità per luoghi e palazzi

Il palazzo municipale di Bozzolo

BOZZOLO - A partire da venerdì 3 giugno e sino a novembre il territorio tra Oglio e Po sarà impreziosito da 14 innovativi spettacoli multimediali in una prima assoluta, tramite il video mapping, una particolare tecnica artistica legata alla realtà aumentata: tramite un sistema di video proiezione la percezione di un edificio viene arricchita e trasformata grazie all’aggiunta di ulteriori media, in una performance avveniristica e spettacolare.

La rassegna si deve al Gal Oglio Po in collaborazione con l’Associazione Terre d’Acqua e all’Associazione Il Torrazzo. «Il tutto è ideato e gestito dal regista Stefano Sgarella — ha spiegato ieri il presidente del Gal Oglio Po Domenico Maschi —. Come Gal Oglio Po stiamo lavorando tantissimo per rendere il nostro territorio attrattivo dal punto di vista del turismo e dei giovani».

duo

Stefano Sgarella e Domenico Maschi

Sgarella, maestro nella creazione di queste speciali composizioni multimediali che ha realizzato anche per il Palazzo Reale di Milano, è entrato nel merito: «Un progetto ambizioso in cui coinvolgeremo i giovani con un corso di formazione».

VENERDI' 3 GIUGNO PRIMA DATA

Il via sarà venerdì 3 giugno a Bozzolo con «Destinazioni rurali», «uno spettacolo di luci e colori accompagnato inizialmente dalla banda del paese».

Sabato 4 «La Torre si illumina» al Torrazzo di Commessaggio. «Creeremo animazioni con le opere d'arte naif ora esposte in mostra. Ci sarà anche la presenza di un violinista che porterà un violino, Omobono Stradivari, e che ci permetterà, come dire, di sentire la bellezza di questo suono all’altezza anche di venti metri».

torre

Il torrione gonzaghesco di Commessaggio

Sabato 18 «saremo a Gussola, nella chiesa di San Benedetto, con ‘Arte e spiritualità’. Vogliamo tirar fuori l’arte dell’interno e rappresentarla anche sulla facciata di questo edificio, con effetti di luce e suoni».

Sabato 25 giugno è previsto «un evento molto particolare nel chiostro dei Gerolamini di Piadena Drizzona, ‘Delle cromie e della musica’. Il concerto di orchestra sinfonica sarà accompagnato da cromatismi della musica con la rappresentazione di un ambiente immersivo».

Mercoledì 6 luglio spazio al municipio di Marcaria: «Lavoreremo sul titolo ‘La poetica della terra’». Mercoledì 13 luglio evento al Castello dei Gonzaga, a Ostiano: «Racconteremo la stratificazione dell’architettura del castello, con un susseguirsi di animazioni luminose attraverso uno spettacolo sempre di performance e di luci».

Giovedì 14 luglio protagonista sarà Palazzo Ducale di Sabbioneta, con proiezioni di costumi, abiti e gioielli e racconto delle bellezze artistiche e storiche della città ideale. Annunciata Camisani, presidente Associazione Terre d’Acqua, che raggruppa 18 paesi, ha detto di considerare il progetto come «fusione di paesaggio e anima attraverso i sensi. Dovremo uscire trasformati da ogni evento, altrimenti la cultura non avrebbe alcun significato. La cultura è anche ciò che riesce ad aggregare territori a volte slabbrati e feriti da anni di crisi. Che questa sia una rinascita, con altri occhi». Federico Agosta Del Forte, presidente de il Torrazzo, ha ripercorso la storia della sua associazione, che negli anni ha arricchito il Torrazzo di numerosi apparati multimediali.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400