Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE. IL PROGETTO

«Sintonizziamoci»: primo passo per il giornale scolastico

Coinvolti alunni e insegnanti. Incontro all’Istituto Marconi per «costruire» il periodico online

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

11 Maggio 2022 - 05:15

«Sintonizziamoci»: primo passo per il giornale scolastico

Cirelli con le insegnanti

CASALMAGGIORE - Si chiamerà «Sintonizziamoci» il giornale scolastico dell’Istituto Marconi di Casalmaggiore e Rivarolo del Re. Sarà un periodico online e le prime indicazioni su piattaforma, contenuti, grafica e scopi sono arrivati lunedì 9 maggio 2022 dall’incontro tra Luigi Cirelli — formatore e consulente professionale in Media Education — e alcune delle insegnanti che stanno curando il progetto: Ilaria Romagnoli, Liliana Scaglioni, Alessandra Benecchi, Marika Marini, Chiara Caruso, Giovanna Gallo, Elena Tosi e Donatella Araldi. Presenti anche i giornalisti Nazzareno Condina di Oglio Po News e Fabio Guerreschi de La Provincia che in marzo, con altri cinque colleghi, hanno tenuto le lezioni di giornalismo alle classi coinvolte nel progetto: quarte e quinte elementari, prime e seconde medie.


L’incontro serviva per definire concretamente la realizzazione del giornale e nelle due ore dell’incontro sono uscite idee ed esigenze che poi saranno canalizzate e gestite in un prossimo incontro per la definizione di «Sintonizziamoci».
Alcune «parole chiave» hanno fatto da guida alla parte iniziale dell’incontro, frutto dell’ottimo lavoro svolto dalle insegnanti con gli alunni, che serviranno come «linee guida» del periodico. Il risultato è stato: cittadinanza attiva con contenuti rivolti alla comunità. Un modo per dare voce ai bambini, per capire cosa pensano e per creare un ponte relazionale con gli adulti.
Un giornale destinato quindi a durare nel tempo con tanti giornalisti in erba che si alterneranno «in redazione» nei prossimi anni e che daranno così continuità al progetto, trasformandolo, ne siamo certi, in un punto di riferimento non solo per la scuola, ma anche per i coetanei, per le famiglie e per l’intera comunità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400