Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA VERSO IL VOTO

Bonaldi: «Non corro», addio o arrivederci?

Il sindaco: «Cosa farò dopo? Andrò a Corfù». Resta il rebus delle regionali

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

10 Maggio 2022 - 05:20

Bonaldi: «Non corro», addio o arrivederci?

Stefania Bonaldi tra alcune dei futuri candidati della lista CremaLab: «Sostengo la loro campagna elettorale», ha detto, «Lascio per rinnovare»

CREMA - «Cosa farò il 27 giugno? Parto per il mare, vado a Corfù». Stefania Bonaldi, sindaco uscente, ormai alla fine del suo secondo mandato, svia la domanda sul suo futuro. Per il giorno dopo il possibile ballottaggio ha prenotato le vacanze. Ieri ha annunciato ufficialmente l’addio, anche se la sua non candidatura alle comunali (primo turno il 12 giugno) era nota da febbraio. Non sarà in alcuna delle liste che sostengono Fabio Bergamaschi, assessore uscente ai Lavori pubblici in corsa per il centrosinistra. «Riconosco che non ci si può imporre alla comunità, voglio essere coerente con questo intendimento. Creo un vuoto, per innovare e donare questo spazio alle donne e agli uomini, tra cui molti giovani, della lista CremaLab. Sostengo la loro campagna elettorale». Per lei, avvocato, è pronta una scrivania in uno studio legale milanese, specializzato in diritto amministrativo e sanitario.

La sindaca Stefania Bonaldi 


L'INVESTITURA


Bonaldi per prendere commiato dalla politica attiva, che poi potrebbe essere un arrivederci, essendoci le elezioni regionali tra 10 mesi, ha scelto la sala Ricevimenti del Comune, affiancata da alcuni dei 24 candidati di CremaLab. Sin dall’inverno scorso il sindaco aveva dichiarato il suo aperto sostegno a questo gruppo. «Una riserva preziosa di talenti, passioni e valori che ci uniscono. Ci sono elementi che secondo me hanno grandi potenzialità. Alcune appunto ripeto possono essere immediatamente spese in ambito amministrativo. Altre hanno una gittata più lunga e mi riferisco a possibili futuri sindaci. Questa lista non è solo una civica pro Bergamaschi, che rimane l’obiettivo attuale, ma un laboratorio politico amministrativo per formare il futuro della comunità».


LA CONSULENZA


Bonaldi sarà al fianco dei candidati in questo ultimo mese, ma anche negli anni a venire. «Metto a loro disposizione l’esperienza di questi anni. La passione è fondamentale per essere un buon amministratore, ma è altrettanto decisiva la competenza perché oggi serve conoscere, approfondire e studiare i percorsi. L’amministrazione ha le sue esigenze di approfondimento, non si nasce imparati e non basta più davvero essere brave persone. Quello lo diamo per acquisito a prescindere. Essere persone oneste è un presupposto necessario».

Bonaldi ha poi ceduto la parola a Giorgio Cardile, 29enne ex presidente della consulta giovani e capolista di CremaLab. «A Stefania dobbiamo innanzitutto dire grazie: è stata una guida fondamentale per la nostra comunità davero il sindaco di tutti, in particolare nel periodo pandemico. Davvero un primo cittadino. Anche con Bergamaschi mi auguro si prosegua con la metodologia di lavoro che parte dalle idee e poi si muove nella ricerca di risorse per realizzarle».

DUE TERZI IN «ROSA»


«Nella nostra lista siamo in 24 - prosegue Cardile -, con un’età media di 39 anni: 16 donne e 8 uomini. Una composizione che è stata raggiunta in maniera spontanea tanto che per garantire un terzo di maschi abbiamo dovuto interrompere l’inserimento di altre donne». La lista al completo verrà presentata la prossima settimana.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400