Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ISOLA DOVARESE

Torre da salvare, l'appello del parroco: «Aiutateci a salvarla»

Don Adelio Buccellè si rimette alla generosità della gente: «Propongo un contributo significativo, dedicando una domenica di ogni mese alla parrocchia»

Serena Ferpozzi

Email:

redazione@laprovinciacr.it

04 Maggio 2022 - 05:10

Torre da salvare, l'appello del parroco: «Aiutateci a salvarla»

La torre

ISOLA DOVARESE - Lavori di restyling alla torre campanaria. Il parroco don Adelio Buccellè ha voluto lanciare un appello alla generosità non solo di chi è ‘praticante’ ma dell’intera comunità isolana per dare il via ai lavori progettati dall’architetto Fabio Bosio ed eseguiti dalla ditta Massimo Malaggi del paese.

«In questo tempo così complesso, dominato da incertezze e speranze, con una buona dose di coraggio, la parrocchia intende realizzare un progetto di restauro riguardante la chiesa dedicata a san Nicolò, per accedere alle agevolazioni economiche introdotte a favore del rilancio produttivo ed economico. Si vuole quindi intervenire sul campanile che è interessato dal distacco progressivo degli intonaci, ripristinandone le condizioni di sicurezza e di seguito, provvedere alla protezione degli intonaci inferiori». Per questo il parroco si è rivolto a tutte le famiglie, confidando nella sensibilità di ognuna.

don

Il parroco don Adelio Buccellè

«La chiesa è e costituisce uno dei riferimenti primari di un territorio e della cittadinanza stessa: essa è tesoro di storia, di arte, di cultura e soprattutto di fede, un patrimonio quindi da conservare gelosamente».

UNA SPESA DI 130 MILA EURO.

L’intervento di restauro, approvato dalla Soprintendenza alle Belle Arti e dal Consiglio Diocesano per gli Affari Economici, prevede una spesa di 130 mila euro. Parte di essa viene coperta dal Bonus Facciate 60 per cento. La parrocchia, a sostegno dell’intervento conservativo, dovrà intervenire per la differenza con la disponibilità di cassa e con una contribuzione straordinaria da attivare.

«Faccio pertanto appello alla generosità di tutte le famiglie, proponendo un contributo significativo. In occasione del Natale e della Pasqua, per un biennio, verrà inoltre inviata una busta per sostenere, attraverso la solidarietà, l’opera intrapresa».

Negli ultimi anni, con una certa frequenza, in alta quota e in prossimità della cella campanaria, si sono verificati dei distacchi di intonaco. Si è provveduto quindi ad una verifica in loco della tenuta dei materiali e alla rimozione di quanto era in fase di criticità ma, prima di intervenire all’immediato ripristino, si è ritenuto di osservare e monitorarne la resistenza. Notato il perdurare di ulteriori distacchi, la parrocchia ha provveduto a transennare la zona interessata, ripristinando la sicurezza intorno all’area interessata e dando il via ai lavori.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400