Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASTELLEONE

Anziani: nell'ex asilo nasce la Cittadella

Il progetto nasce da un’idea delle Opere Pie in collaborazione col Comune: verranno realizzati sei alloggi per persone della terza età

Andrea Arco

Email:

andreaarco23@gmail.com

29 Aprile 2022 - 05:25

Anziani: nell'ex asilo nasce la Cittadella

La chiusura dei lavori sul tetto

CASTELLEONE - Da un vecchio asilo a una modernissima struttura per accogliere gli anziani con tutti i comfort del caso. Tutto questo sarà realtà dal 2023. Nello storico edificio di piazza Trieste, infatti, sorgeranno sei alloggi, vere e proprie case per persone della terza età che potranno non solo viverci in totale autonomia ma avranno anche a disposizione cucine, giardini e tutti i servizi che si possano immaginare.

L’ambizioso progetto Cittadella degli Anziani è nato da un’idea delle Opere Pie in collaborazione col Comune di Castelleone.


Il vicesindaco Federico Marchesi è positivo: «I lavori sono già a buon punto, contiamo di finire entro l’anno. Sarà un nuovo importante servizio pensato per quelle persone che hanno sofferto e pagato un prezzo altissimo durante la pandemia. Immaginare il loro futuro rappresenta un altro motivo di speranza verso la rinascita e la ripartenza».

lavori

I lavori in corso nell'ex asilo

Si potrebbe chiamare tranquillamente, senza timore di smentita, la Castelleone degli Anziani perché, di fatto, lo scopo è proprio questo. Una città nella città, o meglio una Cittadella. Non una ghettizzazione, nulla di più lontano, ma uno spazio per vivere ancora più sereni e meglio assistiti. Questo, in soldoni, quello che diventerà il vecchio asilo. Ma come e, soprattutto, da quando? Innanzitutto il progetto è partito ben prima della pandemia che l’ha per fortuna solo rallentato e non arenato. Molto ingente l’investimento, da più parti, che ha alla fine raggiunto una cifra che si attesta intorno al milione e quattrocentomila euro o poco meno. Per portare a termine la maxi opera, grazie alle Opere Pie, si è utilizzato anche un particolare ‘escamotage’: la società che ha aperto i cantieri ha ricevuto in permuta dalle Opere altri due storici edifici castelleonesi, cioè palazzo Bertolotti e l’attuale sede della Late, in modo da ristrutturarli ed eventualmente alienarli. La Late (Libera Associazione Terza Età) si sposterà infatti nella Cittadella.

«Adesso i lavori sono in corso ed è stata già completata la fase che riguarda il tetto – spiega il numero due di piazza del Comune e assessore alla partita – così come ogni aspetto legato all’antisismica e all’impiantistica, in buona parte già installata».

Nell’ex asilo, oltre alle abitazioni protette e al centro aggregativo, troveranno dunque posto le sedi della Libera associazione terza età e delle stesse Opere Pie, oltre ad alcuni locali che potrebbero ospitare in previsione futura anche il servizio della guardia medica. Di fondamentale importanza il contributo stanziato da Fondazione Cariplo. L’ente filantropico ha infatti premiato il progetto di housing sociale firmato Opere Pie Riunite e Comune di Castelleone con un finanziamento a fondo perduto di 280 mila euro che ha permesso di dare uno sprint ulteriore alla cantieristica. ‘Abitiamoci’, questo il nome del Piano Cittadella è così presentato: «Una nuova idea di abitare insieme condividendo alcuni spazi comuni per la socializzazione e l’intrattenimento, e al tempo stesso godendo di un appartamento bilocale per il proprio esclusivo utilizzo e privacy».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400