Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA GUERRA DI PUTIN

Ucraina, musica per la pace in Duomo

Il coro dell’Estudiantina e la Filarmonica di Mantova nello speciale concerto dedicato a chi soffre

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

12 Aprile 2022 - 05:10

Ucraina , musica per la pace in Duomo

Il coro della Società Musicale Estudiantina e la Filarmonica di Mantova diretti da Donato Morselli

CASALMAGGIORE - È stato dedicato alla pace in Ucraina il concerto che sabato sera si è tenuto nel Duomo di Santo Stefano, a cura della Società Musicale Estudiantina, con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica di Mantova e la direzione del maestro Donato Morselli. Inizialmente l’appuntamento era nato come il tradizionale «Concerto dell’Epifania», ma la situazione della pandemia, in quei giorni di gennaio, aveva sconsigliato di tenere l’iniziativa e il consiglio dell’Estudiantina, in modo unanime, aveva optato per il rinvio. Nel frattempo è scoppiata la guerra in Ucraina e il concerto, da recuperare, ha avuto una duplice valenza: l’auspicio per un ritorno alla normalità in Ucraina e il ricordo affettuoso nei confronti dell’ex presidente, per nove anni, della Società Musicale Estudiantina, Claudio Acquaroni, scomparso a 72 anni, di cui ieri pomeriggio sono state celebrate le esequie, sempre in Duomo. Una figura molto apprezzata da tutta la comunità.


Prima dell’inizio del concerto, hanno portato il loro saluto con il ricordo di Acquaroni l’ex presidente dell’Estudiantina Cesare Visioli e Fabio Fava, attuale presidente. Ha parlato anche Giovanna Gardinazzi. Nell’intervento preliminare è stata ricordata anche la finalità della raccolta di offerte dedicata alla manutenzione del Duomo.Nell’edificio sacro erano presenti tra il numeroso pubblico il parroco don Claudio Rubagotti, il vicario don Arrigo Duranti e il collaboratore parrocchiale don Angelo Bravi, oltre al sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni e all’assessore alla Cultura Marco Micolo.


Quindi il via all’esecuzione dello «Stabat Mater» di Giovan Battista Pergolesi e la Messa in re magg. op. 86 di Antonin Dvořák, due capolavori della musica classica.

La locandina del concerto per la pace è stata realizzata dalla corista Chiara Federici che ha preso spunto da una vetrata della cattedrale di Praga (città di origine di Dvorak). L’evento è stato patrocinato dal Comune, delle parrocchie e dalla Pro loco di Casalmaggiore e ha avito il sostegno della Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona, di Panguaneta, AFM, Visitel, Busi e Idrotermosanitaria Cremonese.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400