Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

I PARLAMENTARI AL VOTO

Presidente della Repubblica, gli elettori cremonesi alla scelta cruciale

Ecco la posizione dei cinque rappresentanti del territorio per il «dopo Mattarella»

Andrea Gandolfi

Email:

agandolfi@laprovinciacr.it

23 Gennaio 2022 - 05:30

Presidente della Repubblica, gli elettori cremonesi alla scelta cruciale

Il presidente Mattarella a Cremona il 25 maggio scorso

CREMONA - Nella seduta comune che domani alle 15 apre a Montecitorio le votazioni per il nuovo Presidente della Repubblica, saranno i cinque parlamentari cremonesi — Luciano Pizzetti del Pd, il pentastellato Danilo Toninelli e i leghisti Simone Bossi, Silvana Comaroli e Claudia Gobbato — le voci e le ‘schede’ del territorio provinciale in un appuntamento per molti aspetti di portata storica. Si apre una fase cruciale per la gestione del presente e del futuro del Paese, e allo stesso tempo c’è da tenere alto il testimone portato con grande prestigio ed autorevolezza da Sergio Mattarella nel suo settennato. 

Domani saranno trascorsi quasi otto mesi dalla visita — ugualmente storica — del Presidente uscente a Cremona: quel 25 maggio 2021 destinato a rimanere impresso nella memoria collettiva per l’omaggio alle vittime del Covid, in una delle città martiri della pandemia e protagoniste di un’eroica resistenza al suo dilagare; e per l’inaugurazione ufficiale del Campus Universitario della Cattolica a Santa Monica, simbolo di una grande storia che sa generare una possibilità di futuro. E domani, però, tutta l’attenzione sarà concentrata sulla ‘insalatiera’, la grande urna destinata a raccogliere il verdetto di 1.009 grandi elettori. In un clima reso incerto e frenetico dalla girandola di consultazioni tra le forze politiche che fino all’ultimo caratterizzerà le ore della vigilia. 

Luciano Pizzetti (Pd): "Senza Berlusconi scena liberata da una presenza ingombrante e inadatta. E ora Draghi"

Danilo Toninelli (M5S): "Serve un profilo non divisivo e questo esclude parte dei papabili. L’uomo giusto? Mattarella..."

Simone Bossi (Lega): "Mi atterrò alle indicazioni del partito. Aspetto la proposta di Salvini"

Silvana Comaroli (Lega): "Fiducia totale nel lavoro del nostro leader. Spetta a noi trovare un nome di garanzia"

Claudia Gobbato (Lega): "Il centrodestra è compatto nel proporre la migliore figura. L’Italia non può attendere"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400