Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. LA PREVENZIONE

Covid, record nell'hub di Crema: vaccinati 700 bimbi

Boom di dosi grazie alle 9 linee nell'ex tribunale dedicate ai piccoli

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

17 Gennaio 2022 - 05:15

Covid, record nell'hub di Crema: vaccinati 700 bimbi

CREMA - Una domenica da record al centro vaccinale dell’ex tribunale. La giornata festiva, in particolare la mattinata, tra le 8 e le 14, è stata interamente dedicata alla somministrazione della prima dose, ma per qualcuno è già arrivato il momento del richiamo, ai bambini dai 5 agli 11 anni.

LA FASCIA D'ETA' DEI PIU' PICCOLI.

La fascia d’età dei più piccoli, che da circa un mese è vaccinabile, ha visto la presenza di ben 700 pazienti residenti nel distretto cremasco. Sono stati seguiti con attenzione e sempre con il sorriso sulle labbra dallo staff di volontari, infermieri e medici dell’Azienda socio sanitaria territoriale.

Proprio la direzione dell’Asst di Crema ha voluto questa giornata speciale, replicando analoghe iniziative già messe in atto durante il periodo natalizio. Obiettivo principale incrementare rapidamente il numero dei bambini protetti, così da abbattere il rischio di casi seri di infezione tra i più piccoli e fermare, per quanto possibile, la diffusione del Covid nelle scuole.

hub di crema

L'hub di Crema nell'ex tribunale

Già sabato erano stati vaccinati altri 200 giovani pazienti che, aggiunti al centinaio di venerdì, hanno permesso di raggiungere quota mille nel corso del fine settimana. Numeri importanti per il distretto cremasco, che conta poco meno di 9.000 vaccinabili nella fascia di età tra i 5 e gli 11 anni. Ieri, le nove linee dell’ex tribunale sono state interamente dedicate ai bambini. Fondamentale la disponibilità di diversi pediatri e di altri operatori sanitari, oltre alla presenza dei volontari che si sono occupati di accoglienza e accettazione.

La vaccinazione dei bambini richiede tempi più dilatati rispetto a quella degli adulti. Non per delle particolari difficoltà della procedura, ma per come viene organizzato l’arrivo dei piccoli pazienti, sempre ovviamente accompagnati da un genitore. Il personale medico, infermieristico e volontario è preparato per creare empatia e così distrarre i bambini da eventuali timori.

Inoltre, l’ex palazzo di giustizia ospita una zona attrezzata con fogli da disegno, cartonati di personaggi di storie fantastiche e altre occasioni di distrazione. Una volta inoculata la dose, i bambini attendono i classici 15 minuti prima di poter lasciare l’hub. Prima, però, viene loro consegnato l’attestato che riporta il loro nome e dimostra l’adesione alla campagna.

Nei giorni scorsi, anche Abio (Associazione dei bambini in ospedale) ha fatto la sua parte, organizzando per loro delle attività sempre all’interno dell’ex tribunale.

In questo primo mese dall’inizio della campagna per la fascia 5-11 anni, nel distretto cremasco sono state ormai raggiunte le 4.000 prime dosi somministrate. Da ricordare, inoltre, che circa un migliaio di bambini hanno già ricevuto anche la seconda dose, completando così il primo ciclo.

La settimana che comincia oggi si annuncia altrettanto proficua. Ci sono in calendario 800 prenotazioni, distribuite nelle varie giornate. Il resto della campagna procede spedito, con oltre 1.300 terze dosi al giorno e una media di 1.700/1.800 inoculazioni complessive.

Anche a Cremona si avanza a ritmo sostenuto. Come comunicato ieri dall’Azienda socio sanitaria territoriale, la media delle somministrazioni è sempre intorno alle 1.500 al giorno, mentre al polo vaccinale di Casalmaggiore si registrano 450 persone ogni 24 ore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400