Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Sponde dei fossi più sicure: via ai lavori di ripristino

Fra Casalmaggiore e Rivarolo del Re aprono i cantieri del Consorzio Navarolo. Via Nucleo Gambalone sarà chiusa (8-18) per un mese eccetto nei giorni festivi

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

16 Gennaio 2022 - 15:49

Sponde e fossi più sicuri: via ai lavori di ripristino

Via Nucleo Gambalone a Casalmaggiore

CASALMAGGIORE/RIVROLO DEL RE - Via Nucleo Gambalone a Cappella di Casalmaggiore con la sua congiunzione a via del Morone di Rivarolo del Re saranno chiuse al transito da lunedì 17 gennaio — dalle 8 alle 18, eccetto i residenti, gli autorizzati, i veicoli delle forze dell’ordine e di polizia nonché le autoambulanze — per lavori di rafforzamento delle sponde dei fossi e di messa in sicurezza della rete idrica di prosciugamento consortile da parte del Consorzio di Bonifica Navarolo.

«Dobbiamo consolidare le sponde dei canali Gambalone di Casalmaggiore e Gambalina di Rivarolo del Re — spiega il geometra Alfredo Goi dell’ufficio tecnico del Navarolo —. Ci sono delle frane dovute al normale deflusso delle acque, al passaggio dei veicoli lungo la strada e anche ai tunnel scavati dalle nutrie, per cui è necessario intervenire. Il tratto interessato è lungo circa un chilometro».

TRANSITO VIETATO FINO AL 12 MARZO.

Il Comune di Casalmaggiore ha emesso una ordinanza che prevede il transito vietato a tutte le categorie di veicoli sino al 12 marzo, mentre quello di Rivarolo del Re sino al 28 febbraio. «Le opere dovrebbero durare un mese, all’incirca — dice Goi —, ma ovviamente sono legate alle condizioni meteorologiche».

I lavori previsti saranno realizzati con l’ausilio di macchine operatrici e mezzi d’opera, con l’occupazione di tutta la carreggiata, determinando un restringimento della stessa, tale da non consentire il passaggio dei veicoli. Dal provvedimento sono esclusi i giorni festivi. Il preavviso di transito vietato a Cappella è collocato a 1000 metri in via Muratori, in corrispondenza dell'intersezione con la via Pastrengo, mentre a Rivarolo del Re i cartelli sono all’incrocio tra via del Morone e via Giovanni Longari Ponzone.

Il provvedimento estende il divieto in strada Gambalone dall’intersezione con le vie Rastrello e del Morone sino al ponte Gambalone, a confine con il Comune di Casalmaggiore. Prevista anche l'istituzione di un limite di 30 chilometri orari.

L’opera fa parte del primo lotto, del costo di 600 mila euro complessivi, degli «Interventi di difesa sponsale e messa in sicurezza della rete idrica di prosciugamento consortile e relativi manufatti».

I lavori sono coperti da un finanziamento al 100 per 100 della Regione Lombardia, nell’ambito del programma 2021-2023 della macroarea «Contributi per interventi per lo sviluppo del sistema infrastrutturale dei consorzi di bonifica con finalità irrigue e difesa del suolo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400