Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. I TRASPORTI

Covid, troppi autisti in isolamento: taglio al servizio

Autoguidovie si arrende: tra positivi e quarantene è impossibile garantire tutte le corse nel Cremasco. Ecco i collegamenti con bus cancellati. Nel Cremonese Km Arriva per ora resiste: «Ma è complicato»

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

16 Gennaio 2022 - 05:10

Covid, troppi autisti in isolamento: taglio al servizio

CREMONA - Troppi autisti contagiati o comunque costretti a casa in via preventiva per aver avuto un contatto diretto ravvicinato con un positivo. Autoguidovie getta la spugna: impossibile garantire il normale servizio di pullman di linea. Domani non viaggeranno diversi mezzi, specie nel territorio cremasco.

I LAVORATORI PENDOLARI.

A farne le spese soprattutto i lavoratori pendolari che da Crema e dal circondario si spostano verso Milano. La società di trasporto pubblico su gomma ha diffuso l’elenco dettagliato dei bus cancellati preventivamente. Innanzitutto i diretti (senza fermate intermedie in altri comuni) della linea K521 Crema-Milano.

LE CORSE CHE SALTANO.

Saltano le corse delle 6,30, 6,50 e 11,40 per il capoluogo regionale e quelle in direzione opposta delle 17,40 e 18,10. Sulla tratta K509, che collega Bagnolo con Lodi, cancellati i bus delle 6,55 e 18 dal paese e delle 7,35 e 18,45 dalla città. Sulla linea K510 Spino-Lodi verrà meno il pullman delle 13,30 dalla città. Per quanto riguarda la tratta K522 Scannabue-Milano, non ci sarà il pullman delle 6,30 dal paese. Le cancellazioni interessano anche la linea K523, dove non verranno effettuate le corse delle 7,40 Milano-Crema e delle 18,15 Milano-Scannabue. Per quanto riguarda la K524 soppressi il Milano-Bagnolo delle 17 e il Milano-Chieve delle 17,40. Sulla K511 cancellai i bus delle 6,20 Vailate-Milano e delle 7,50 e 17,35 sul percorso inverso. Per la linea K512 salterà la corsa delle 13,15 da Vailate per Milano. Infine, la K501 dove mancheranno i collegamenti delle 7,05 da Orzinuovi a Crema e delle 13,15 in senso opposto.

Autoguidovie garantisce comunque altri bus in orari ravvicinati e sulle medesime tratte di quelli soppressi. In città e nell’area cremonese, per ora non si registrano provvedimenti analoghi. «Resistiamo – spiega Pieragelo Iseppi, sindacalista di Km – ma è evidente che la situazione è complicata. La pandemia, con le conseguenti assenze per Covid del personale, unita alla carenza cronica di effettivi, costringe i lavoratori a fare i salti mortali».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400