Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA VERDE

Bosco del tempo e della memoria: ok dalla Sovrintendenza

Sorgerà nello spazio tra la palestra Cremonesi e il parcheggio di via Pandino, proprio al confine con il parco della storica villa della famiglia Benvenuti

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

13 Gennaio 2022 - 05:10

Bosco del tempo e della memoria: ok dalla Sovrintendenza

CREMA - Superato anche l’ultimo step, il via libera al progetto della Sovrintendenza ai beni artistici e paesaggistici di Cremona e Mantova, possono partire i lavori per la realizzazione del bosco del tempo, il nuovo polmone verde recintato e caratterizzato dalla la piantumazione complessiva di 77 alberi e otto rampicanti.

Sorgerà a partire dall’inizio di febbraio nello spazio tra la palestra Cremonesi e il parcheggio di via Pandino, proprio al confine con il parco della storica villa della famiglia Benvenuti.

«Per questo motivo abbiamo dovuto sottoporre lo studio al parere della sovrintendenza – spiega l’assessore all’Ambiente Matteo Gramignoli –: per la scelta delle essenze, ma anche per alcuni lavori necessari per preparare il terreno, in modo che gli scavi non andassero a deturpare il parco di villa Benvenuti. Ottenuto il responso positivo, possiamo sbloccare l’iter. Il mese di febbraio è l’ideale per le piantumazioni, dunque per creare il nuovo bosco del tempo».

NEL QUARTIERE DI OMBRIANO.

L’area in questione si trova nel quartiere di Ombriano. Oggi è occupata da un piccolo parco con alcuni giochi per bambini. Sarà caratterizzata da un corpo centrale costituito da piante da frutta, circondato da altri alberi e arbusti. Ci saranno passaggi pedonali e una pergola, concepita per ospitare un’aula didattica per le scuole e per le iniziative aperte alla cittadinanza, e come luogo di incontro. Qui sarà messo a dimora un ciliegio, l’albero della memoria in ricordo delle tante vittime di Covid-19, epidemia che ha colpito in modo molto duro la comunità di Crema.

La realizzazione del parco è stata sostenuta dal Comune e dall’associazione Comuni virtuosi con un investimento complessivo di circa 80 mila euro. Per consentire future attività è stato lanciato anche il progetto «Adottiamo un albero».

ADOTTIAMO UN ALBERO.

La proposta è dell’associazione: una bacheca ospiterà i nomi delle persone a cui la specifica pianta è dedicata. Le donazioni raccolte serviranno a finanziare le attività ricreative, didattiche, sportive e culturali che verranno programmate, anche mettendo a disposizione il bosco agli alunni delle scuole cremasche e alle associazioni presenti sul territorio, per ospitare iniziative, tra le quali: cinema all’aperto, letture animate per bambini e famiglie, giochi di squadra e attività ludiche, yoga e corsi per il benessere della persona.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400