Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA DENUNCIA

Strade sconnesse e senza righe fra Casalmaggiore e Bozzolo

Lettera ai sindaci del territorio: "Le provinciali sono pericolose, serve intervenire"

Pierluigi Cremona

Email:

pierluigi.cremona@virgilio.it

05 Gennaio 2022 - 05:15

Strade sconnesse e senza righe fra Casalmaggiore e Bozzolo

BOZZOLO - Linea di mezzeria e laterali assenti e asfalto in condizione pessime. La lettera di denuncia e protesta è arrivata via mail ai sindaci Giuseppe Torchio (Bozzolo, eletto il mese scorso anche consigliere provinciale), Massimiliano Galli (Rivarolo Mantovano) e Luca Zanichelli (Rivarolo del Re). A inviarla una donna dipendente dell’Azienda ospedaliera di Parma residente a Bozzolo, che percorre quotidianamente la sp 64 che, in territorio cremonese, diventa sp 88 per raggiungere Casalmaggiore e poi il luogo di lavoro. Le strade in questione sono la sp 64 nel tratto tra Rivarolo Mantovano e Villanova e la sp 63 nel tratto tra Bozzolo e Cividale Mantovano.


Nella mail la donna racconta quanto le è capitato. «Ritornando da Casalmaggiore in auto, in presenza di una fitta nebbia, nel tratto da Villanova a Rivarolo Mantovano, ho constatato che le linee di mezzeria e laterali sulla carreggiata sono molto poco visibili e in alcuni tratti mancano del tutto. In assenza totale di visibilità, mi sono ritrovata sulla carreggiata opposta. Ero in macchina con mia figlia e credo sia stato solo un caso che in direzione opposta in quel momento non sopraggiungesse un’altra auto. Se anche la competenza non fosse vostra, credo sia opportuno segnalarlo a chi di dovere. Proprio perché soprattutto i vostri cittadini, transitano su quel tratto». Torchio ritiene le proteste legittime: «Questa nota si aggiunge alle innumerevoli proteste social sui vari siti online e riferiti anche alla segnaletica orizzontale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400