Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Gatti senza famiglia: al gattile l’operazione «adozioni su misura»

Singolare iniziativa in vista delle festività natalizie. Cento i felini attualmente ospitati

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

23 Dicembre 2021 - 05:15

Gatti senza famiglia: al gattile l’operazione «adozioni su misura»

Barbara Agosti presidente dell’associazione Arischiogatti

CREMA - Adozioni su misura all’oasi felina comunale di via de Chirico. L’iniziativa porta la firma dei volontari dell’associazione Arischiogatti, che da tre anni gestisce il rifugio. Approfitteranno di questo lungo periodo di festività per organizzare appuntamenti ad personam per chi è interessato a conoscere da vicino i mici (circa un centinaio) ospitati nell’oasi, in vista di una possibile adozione.

TANTE CUCCIOLATE.

Non mancano nemmeno le cucciolate. In questo modo sarà anche più facile per chi vuole un gatto avere tutte le informazioni necessarie sull’animale, e per i volontari accertare che ci siano tutte le condizioni per consentire l’adozione. «Solitamente – spiegano i volontari – organizziamo degli open day al gattile così da accogliere più persone contemporaneamente. In questo periodo, proprio a causa delle festività, risulta impossibile realizzare queste aperture. Sappiamo però che proprio le prossime festività, in cui molta gente avrà più tempo libero e sarà a casa dal lavoro per diversi giorni, possono essere il momento migliore per fare ambientare un nuovo ospite della casa. Al che abbiamo deciso di dare comunque l'opportunità di adottare con appuntamenti dedicati. Basta chiamare o fare richiesta tramite WhatsApp al numero 338 3858920».

I NUMERI DI ARISCHIOGATTI.

L’associazione Arischiogatti, Fondata nel 2014, da tre anni gestisce l’oasi comunale in convenzione con l’ente di piazza Duomo. La onlus conta 60 soci, di cui 40 mettono regolarmente a disposizione il proprio tempo. Vengono organizzati turni per occuparsi regolarmente dei mici del rifugio. Spesso i membri dell’associazione collaborano anche nella gestione delle altre colonie feline della città. Il direttivo è formato da Barbara Agosti, che è anche la presidente, Emanuela Barboni, Valentina Bernardelli, Francesca Bombelli e Andrea Limana.

Una parte dell’oasi è riservata ai gatti feriti e ai cuccioli che vengono trovati in città e negli altri comuni convenzionati con Arischiogatti: Pandino, Spino d’Adda e Rivolta d’Adda.

Poi c’è un’area adulti e una zona isolata, dedicata ai gatti positivi alla leucemia felina virale, trasmissibile tramite le feci.

Infine, le colonie feline indipendenti nel resto della città: sono quattro quelle convenzionate con Arischiogatti, pur avendo sempre un loro referente.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400