Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA DELIBERA

Casalmaggiore, un solo dipendente non basta: cura del verde esternalizzata

Verrà indetta una procedura di gara per il biennio 2022-2023: il costo è di 130 mila euro all’anno

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

14 Dicembre 2021 - 05:05

Casalmaggiore, un solo dipendente non basta: cura del verde esternalizzata

CASALMAGGIORE - Un solo dipendente comunale dedicato alla manutenzione del verde pubblico e un territorio troppo esteso da curare per una sola persona. Sulla base di questa valutazione l’amministrazione comunale ha preso la decisione di affidare all’esterno una parte del servizio. La materia è oggetto di una delibera approvata dalla giunta comunale nella quale si evidenzia come «il Comune di Casalmaggiore è dotato di un esteso sistema di verde pubblico, di cui fanno parte anche le scarpate arginali e le banchine stradali, che necessitano di una manutenzione costante». Le modalità di attuazione sono pianificate attraverso un elenco delle lavorazioni e una programmazione delle stesse in osservanza della situazione climatica effettiva.

 

«Attualmente, vi è solo un dipendente comunale che è dedicato alla manutenzione del verde, e quindi, anche con i mezzi in dotazione, non è sufficiente per poter strutturare un lavoro efficiente e tempestivo su tutto il territorio comunale». In considerazione di ciò, il Comune ritiene che per il mantenimento del decoro urbano del verde pubblico, nonché della sicurezza stradale, sia necessario affidare esternamente parte della manutenzione del verde pubblico e degli sfalci stradali, bilanciando il raggiungimento di standard adeguati e i limiti economici imposti». Verrà indetta una procedura di gara-affidamento per l’aggiudicazione per il biennio 2022-2023 a ditte esterne parte dei servizi, al costo di 130 mila euro all’anno, per l’effettuazione di tre sfalci annui delle banchine stradali e lavorazioni puntuali in necessità di emergenza. Si tratta di sette sfalci di giardini, tre sfalci di siepi, tre sfasci di argini e tre «spollonature», cioè potature, di alberi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400