Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

A CAVALLO DELLA DUE RUOTE

Passarera, quella passione per le bici tra pedalate e amicizia

Il sodalizio che raggruppa gli amatori ha festeggiato i 30 anni di vita: migliaia i chilometri percorsi

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

12 Dicembre 2021 - 14:23

Passarera, quella passione per le bici tra pedalate e amicizia

PASSARERA - Da trent'anni in sella, verso laghi, monti e colline, animati tutti dalla stessa passione: quella per la bicicletta. I cicloamatori dell'Asd Passarera hanno festeggiato nei giorni scorsi i 30 anni di vita con un pranzo nella locale trattoria Rosetta. Un modo per celebrare l'importante ricorrenza, ma anche per rinsaldare un'amicizia nata sui pedali. «Trent'anni fa - racconta Giuseppe Costili - davanti a un bicchiere di vino, abbiamo deciso quasi per gioco di fondare la società e da allora l'abbiamo sempre tenuta viva, rinsaldandola quotidianamente». Se il sodalizio amatoriale presieduto da Claudio Marchesi ha sempre potuto svolgere la propria attività è soprattutto grazie allo sponsor.«La Vetraco Group di Ticengo - prosegue Costili - ci sostiene fin dal primo giorno. Dobbiamo ringraziare a questa azienda se possiamo ogni anno regalare l'abbigliamento completo a tutti i nostri soci. Il titolare Franco Guerini è nato a Passarera e per lui sponsorizzarci è un modo per rimanere legato al paese d'origine».

ALL'INSEGNA DEL PASSATEMPO IN COMPAGNIA

Per questioni anagrafiche, negli ultimi anni il gruppo di ciclisti si è ridotto a dodici, ma di chilometri ne macina ancora parecchi. «Io, che sono uno di quelli che esce meno in bicicletta - precisa Costili - ne faccio 25 mila all'anno. Le nostre uscite vanno verso l'Oltrepò Pavese, i monti bergamaschi, la Franciacorta e i laghi di Garda e di Iseo. In una giornata facciamo dagli 80 ai 200 chilometri. Partiamo, arriviamo a destinazione, facciamo merenda e poi torniamo. Siamo quelli che fanno suonare il clacson agli automobilisti che vanno di fretta». Le pedalate sono sempre all'insegna del passatempo in compagnia. «Siamo un gruppo di amici e anche per questo non abbiamo mai voluto allargare la società. Certo, ci farebbe piacere se qualche giovane del paese si unisse a noi. Ogni tanto organizziamo una pizzata in sede, dove teniamo il Prosecco che imbottigliamo noi, apposta per i nostri ritrovi». Prima del Covid, il gruppo allestiva anche una manifestazione ogni mese di maggio. «Un raduno per amatori, almeno 200, assolutamente privo di agonismo - conclude Costili - con un bel rinfresco finale preparato da Rosetta, che ci dà sempre una mano. Speriamo di poter tornare ad organizzarlo il prossimo anno».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400