Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA GUIDA MICHELIN 2022

Chef stellato tra le stelle, il cremonese Bellingeri: «Ora sogno piazza Duomo»

Al 38enne di Bonemerse, patron dell’Acquarol di Appiano (Bolzano), l’ambito riconoscimento francese

Lucilla Granata

Email:

redazione@laprovinciacr.it

01 Dicembre 2021 - 09:25

Chef stellato tra le stelle, il cremonese Bellingeri: «Ora sogno piazza Duomo»

Lo chef Alessandro Bellingeri con la moglie

CREMONA - Alessandro Bellingeri, 38 anni, da Bonemerse, chef-patron dell’Osteria Acquarol di Appiano in provincia di Bolzano, è al settimo cielo: la sua Osteria si è aggiudicata una stella Michelin. «La procedura è proprio quella. Vengono nel locale senza annunciarsi. Noi abbiamo massima cura con qualunque cliente, ci stiamo sempre attenti, con tutti. A volte capita di intuire che quello piuttosto che l’altro cliente potrebbe essere qualcuno di esperto, altre volte non ci si fa proprio caso. Ma bene così. Se hanno deciso che l’Osteria Acquarol si meritava il riconoscimento, vuol dire che abbiamo fatto davvero un buon lavoro».

Cosa cambia adesso per lei?
«Sicuramente la stella è un nuovo punto di partenza, un nuovo modo di ripartire. Per altro, dopo un anno e mezzo davvero difficile. Adesso la strada si sta delineando chiaramente e la stella che ho ricamato sul camice ci impegna ancora di più».

Quando è arrivata la svolta? Quando ha deciso di chiudere lo storico Acquarol a Panchià, in val di Fiemme?
«Ci piaceva moltissimo Panchià. Intendo dire a me e mia moglie, che lavora con me al ristorante, ma la stagionalità era davvero troppo pesante e limitante. Lo era dal punto di vista della clientela, che diminuiva drasticamente in primavera e autunno quando in valle c’erano solo i residenti e lo era anche dal punto di vista dei piatti, perché a me piace lavorare con le materie prime di stagione e così si perdevano tutta una serie di possibilità. Invece ad Appiano è tutto diverso. Siamo ‘in pianura’, vicino anche alla città di Bolzano con cui lavoriamo spesso e qui possiamo coniugare una buona cucina al buon bere. Questa è una zona di cantine incredibili».

MAI ARRESI AL COVID

Il Covid ha colpito implacabile con lockdown e chiusure prolungate. Come vi siete organizzati?
«Abbiamo lavorato molto bene l’estate, cosa che ci ha restituito un po’ di ottimismo. Si sentiva un gran bisogno di ripresa. Non ci siamo mai arresi neanche nei momenti più difficili. Prima abbiamo fatto delivery, anche a Bolzano, poi ci siamo specializzati iniziando a produrre pasta ripiena. Sono rimasto fedele alle mie origini e ho iniziato una vasta produzione per gastronomie e macellerie. Questa attività ha avuto una buona resa al punto che continuiamo a portarla avanti anche adesso. Abbiamo aperto proprio un laboratorio e ora anche un negozio che vende pasta e panettoni. Anche perché la situazione qui in Trentino Alto Adige non è per niente rosea. C’è ancora preoccupazione e bisogna essere pronti ad ogni eventualità».

IL SOGNO NEL CASSETTO

A Cremona torna ogni tanto? Non porterà mai la sua «arte» qui?
«A Cremona vengo di sfuggita, mi mancano gli amici e la mia famiglia. Il sogno nel cassetto resta sempre quello di aprire, prima o poi, un mio ristorante in piazza del Duomo ma al momento resta accantonato. Sono in giro da moltissimi anni. Vediamo cosa ci riserva il futuro. Di sicuro non sono uno che si ferma. Mi piace evolvere. In cucina come nella vita».

LA STELLA VERDE

Bellingeri è l'unico cremonese nella lista dei premiati. La provincia di Cremona festeggia però la stella verde concessa al caffè La Crepa di Isola Dovarese, mentre tra i Bib Gourmand delle regioni sono stati inseriti 4 locali della provincia: Il Gabbiano di Corte de’ Cortesi, di nuovo La Crepa di Isola Dovarese, il Dell'Alba di Piadena e l’Antica Trattoria Gianna di Recorfano. È stato assegnato, inoltre, il Premio Michelin Chef mentor 2022 by blancplain a Nadia Santini del ristorante Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio, uno dei più famosi ristoranti italiani.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400