Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Dalle aule ai «box» di Monza. E il Marazzi scende in pista

Gli studenti del corso per meccanici al fianco dei professionisti impegnati nel campionato Rally

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

29 Novembre 2021 - 09:53

Dalle aule ai «box» di Monza. E il Marazzi scende in pista

CREMA - Dai laboratori scolastici di via Inzoli, ai box dell’autodromo di Monza, per osservare all’opera, dal vero, i meccanici professionisti. Il sogno di ogni allievo che studia i motori. Nell’ambito delle iniziative di alternanza scuola-lavoro, gli studenti di due classi quinte dell’area Manutenzione e assistenza tecnica dell’istituto professionale Marazzi, accompagnati dai docenti Gianluca Soncini, Ernesto Barra e Debora Soccini, hanno visitato nei giorni scorsi l’autodromo nazionale brianzolo. L’obiettivo era vedere come lavorano i meccanici impegnati in situazioni di gara, con postazioni collocate in tende, su camion, oppure direttamente nei box del circuito.

LA PISTA E IL VILLAGGIO

La visita alla storica struttura, che il prossimo anno festeggerà il secolo di vita, è stata aperta dalla descrizione che il personale dell’autodromo ha riservato ai ragazzi, con un excursus sulla pista, tra storia, cimeli, foto di archivio e aneddoti. Gli studenti hanno anche visitato il villaggio dell’autodromo, dove si sono trovati davanti la statua di bronzo a grandezza naturale del cinque volte campione del mondo di Formula 1 Juan Manuel Fangio, che proprio a Monza si rese protagonista di pagine leggendarie della sua carriera sportiva. Nel corso della giornata, i ragazzi hanno avuto la possibilità di assistere alla tappa del mondiale del campionato Rally, cui partecipano le più importanti case automobilistiche con piloti ed scuderie provenienti da tutto il mondo. «Gli studenti — ha spiegato Soccini — hanno osservato che cosa fanno i meccanici in una manifestazione come quella del mondiale Rally, per la preparazione e la manutenzione delle auto nelle varie prove, tra rumori e sensazioni per loro uniche». Occasioni come questa sono fondamentali, andando a completare le esperienze di alternanza che la scuola programma periodicamente, anche nelle officine meccaniche del Cremasco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400