Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS: LE NUOVE MISURE

Green pass, controlli serrati. A Cremona ipotesi mascherine all'aperto

Vertice per la sicurezza in Prefettura. Il sindaco Galimberti starebbe preparando l’ordinanza che ripristina la restrizione

Francesca Morandi

Email:

fmorandi@laprovinciacr.it

26 Novembre 2021 - 19:44

Green pass, controlli serrati. A Cremona ipotesi mascherine all'aperto

CREMONA - Non solo Milano, Bergamo, Brescia dove la misura scatta da domani: l’obbligo di mascherina all’aperto nel periodo natalizio anche a Cremona. Il sindaco, Gianluca Galimberti, starebbe, infatti, preparando l’ordinanza che ripristina la restrizione e che dovrebbe entrare in vigore all’inizio della settimana prossima. E sulla scia di Galimberti, ci sarebbero altri sindaci del Cremonese. «Non ci sono segnali di zona gialla, però con i sindaci abbiamo concordato che condividiamo quanto fatto dalle altre città. Quindi ci saranno, immagino, delle ordinanze sindacali in merito all’uso delle mascherine all’aperto in certi momenti delle giornate. La Prefettura condivide».

Così il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi: «Ho posto io il tema, anche per la sollecitazione di simili decisioni in altre città. Confrontandoci con il Prefetto, l'orientamento generale, ancorché l'obbligo di mascherina all'aperto in caso di assembramenti sia già vigente, in virtù di una ordinanza del Ministero della Salute del giugno scorso, è quello di lavorare ad un possibile provvedimento (un'ordinanza) che faccia obbligo di mascherina nel caso di mercatini, fiere, iniziative all'aperto che siano motivo di assembramento. Ci confronteremo appositamente nei prossimi giorni per cercare il maggiore allineamento e omogeneità territoriale possibile».

COMITATO PROVINCIALE ORDINE E SICUREZZA

Lo ha detto il prefetto, Vito Danilo Gagliardi, oggi pomeriggio, al termine della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica finalizzata a capire «la potenza di fuoco delle forze di polizia» da poter impiegare dal 6 dicembre al 15 gennaio, il periodo disposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel decreto varato due giorni fa e che rafforza le misure anti Covid con il Super Green pass per contenere gli aumenti del contagio anche in zona bianca. Treni, ristoranti, bar, discoteche: sono i luoghi che più si affolleranno durante le vacanze natalizie. E quelli che, dunque, saranno più «osservati» dalle forze dell’ordine e dalla polizia locale. Centinaia di uomini. Li ha chiesti il prefetto Gagliardi con un potenziamento dal 24 al 26 gennaio, i giorni «caldi» delle feste.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400