Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

FIERE ZOOTECNICHE

Biloni: «Grande sfida vinta facendo squadra»

Il presidente di CremonaFiere: «Non ci siamo né fermati né arresi alla pandemia. Sono stati determinanti coraggio, umiltà, competenza e collaborazione fra enti»

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

26 Novembre 2021 - 09:53

Biloni: «Grande sfida vinta facendo squadra»

Roberto Biloni, presidente di CremonaFiere

CREMONA - «L’edizione delle Fiere Zootecniche Internazionali che apre i battenti oggi arriva dopo un periodo reso molto difficile dalla pandemia, nel quale però non ci siamo mai fermati; come ha testimoniato l’edizione on line dello scorso anno. Confermando una volta di più che Cremona tiene il punto anche nelle difficoltà. È questo il messaggio ben preciso che abbiamo voluto trasmettere agli allevatori e a tutto il loro mondo — rilancia la sua visione il presidente di CremonaFiere, Roberto Biloni —. Non è stata una sfida facile; a fronte del quadro generale, dei problemi che toccano il sistema fieristico e anche in considerazione di un calendario che l’emergenza legata alla pandemia ha finito per congestionare (con l’Eima di Bologna e le rassegne di Montichiari e Cremona concentrate nel giro di poche settimane). Il grande gioco di squadra registrato a livello territoriale fra Comune di Cremona, Camera di Commercio e Provincia, è stato fondamentale. Un atteggiamento positivo e costruttivo riscontrato anche nel consiglio di amministrazione della Fiera. Insieme abbiamo preso decisioni importanti, ben sapendo che quest’anno non potevamo puntare a fatturati di grande consistenza e sul livello di due anni fa. È chiaro che oggi la Fiera di Cremona ha investito e investe non solo sul piano economico, ma anche in idee e relazioni; nel cda, con le istituzioni e con gli allevatori, che hanno confermato Cremona come punto di riferimento della zootecnia. Perché la nostra storia non si può cancellare».

UNO SGUARDO AL FUTURO. Se da un lato la Mostra nazionale della Frisona quest’anno si è svolta a Montichiari, dall’altro il presidente Biloni invita però a considerare questa situazione guardando al futuro. 

Quando ci sono coraggio, un po' di necessaria umiltà e la conoscenza, si riescono a fare tante cose. Ovviamente non bisogna mai scoraggiarsi

«Infatti, ci sono già stati incontri con istituzioni e centri fieristici, creando i presupposti di un dialogo. CremonaFiere si mette a disposizione di tutte le associazioni di rappresentanza agricole e del mondo degli allevatori. Siamo convinti che si riesce a vincere solo lavorando insieme. La sfida non è tra una fiera e l’altra; piuttosto, il sistema italiano deve compattarsi per competere col mondo».

«Come in tutti i campi - prosegue Biloni - quando ci sono coraggio, un po' di necessaria umiltà e la conoscenza, si riescono a fare tante cose. Ovviamente non bisogna mai scoraggiarsi. Questo è fondamentale ed è ciò che vogliamo fare con tutti, senza preclusioni».

PRESENZE ISTITUZIONALI A CREMONA. Il presidente di CremonaFiere sottolinea poi con soddisfazione il livello delle presenze istituzionali all’inaugurazione di oggi.

«Il ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli e non solo; ci saranno anche il sottosegretario al ministero della salute Andrea Costa, l’assessore regionale lombardo all’agricoltura Fabio Rolfi e - questo pomeriggio - il sottosegretario alle politiche agricole Gian Marco Centinaio e l’assessore regionale allo sviluppo economico Guido Guidesi. Un parterre molto significativo ed autorevole a livello sia nazionale che regionale. Questo conferma una volta di più che Cremona è stata, è e - ne sono certo - rimarrà anche in futuro un ben preciso punto di riferimento come fiera della zootecnia anche nei confronti della politica».

EDIZIONE 2022. «Come ci muoveremo pensando all’edizione 2022? Facciamo un passo alla volta, vediamo come va quest’anno... Di certo bisogna mantenere un elevato livello di flessibilità. Rispetto ad eventi inattesi o improvvisi - come quelli che abbiamo dovuto fronteggiare in questi mesi - è necessario essere flessibili e agire immediatamente. Vale a livello generale: nel comportamento, nelle relazioni, nel modo di affrontare i problemi».

SEI NUOVI APPUNTAMENTI. «E’ comunque già definito l’obiettivo di avere l’anno prossimo nel centro fieristico di Cremona sei nuovi appuntamenti rispetto al cartellone pre Covid. L’input che arriva dal nostro consiglio di amministrazione è infatti quello di riuscire ad utilizzare i padiglioni il più possibile nel corso dell'anno: per ogni tipo di evento e manifestazione, rendendoli disponibili per la città ed il territorio, centro congressi incluso».

Tra i progetti ai quali si lavora, anche un’iniziativa in collaborazione con la Fiera di Montichiari e l’appoggio della Regione. Così, un anno dopo lo spostamento della Mostra nazionale della Frisona, si punta a collaborare proficuamente per costruire una storia nuova.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400