Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TRANSIZIONE DIGITALE

Banda ultralarga, Cremona 53esima per copertura e 33esima per velocità

Indagine di Infratel e graduatoria al 2026: la provincia è pronta al grande salto tecnologico

Elisa Calamari

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

08 Novembre 2021 - 05:50

Banda ultralarga, Cremona 53esima per copertura e 33esima per velocità

CREMONA - La fotografia della banda ultralarga in Italia al 2026, frutto dell’indagine e della mappatura della società Infratel che è l’in-house del Ministero dello Sviluppo economico, colloca la provincia di Cremona al 53º posto nella classifica nazionale, con il 68,7% di copertura a 1 Gigabit per secondo entro il 2026. Arrivare a questa proiezione è stato possibile grazie a I-Com, istituto presieduto da Stefano Da Empoli, che ha analizzato tutti i civici indicati nei file excel allegati alla ricognizione Infratel, elaborando quindi una sorta di graduatoria al 2026. È a quella data infatti che gli operatori privati hanno presentato i loro piani di investimenti, in modo che lo Stato possa concentrare l’intervento pubblico dove i loro progetti non garantiscano una velocità di connessione stabile in download pari o superiore a 300 megabit al secondo.

La soglia minima di 300 Mbit/s — sopra la quale scatta l’intervento pubblico e che colloca invece Cremona al 33º posto con un 78,3% di copertura — è stata infatti ritenuta dal Ministero dell’Innovazione tecnologica e la transizione digitale l’unica in grado di garantire il ‘principio del salto tecnologico’, che per le regole Ue giustifica l’aiuto di Stato. Ma Cremona a parte, com’è la copertura della fibra in Italia e in Lombardia? La vicina Brescia si colloca al primo posto nazionale per quanto riguarda la velocità soglia, con il 94,8% di copertura, mentre facendo scorrere la classifica sulla copertura a 1 Gigabit è sotto Cremona: 65° posto. Vanno peggio Pavia (68°), Bergamo (71°), Lodi (78°), Mantova (83°), Sondrio (99°), mentre risultano nella parte alta della classifica Milano (22°) e Monza (31°). A livello nazionale ai primi tre posti ci sono Bolzano, Udine e Palermo; all’estremo opposto Oristano, Nuoro e il Sud Sardegna, ma anche Chieti, Vibo Valentia, Sassari, L’Aquila, Catanzaro, Teramo e Potenza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400