Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIA AI LAVORI

A Casalmaggiore ecco l'EcoOstello: "Casa dello sport di tutti"

Il progetto dell'Interflumina seguito dal professor Groppali: iniziata la piantumazione di alberi da frutto

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

02 Novembre 2021 - 05:45

A Casalmaggiore ecco l'EcoOstello: "Casa dello sport di tutti"

CASALMAGGIORE - È stata avviata la realizzazione dell’EcoOstello-Agriturismo nella Cascina Santa Maria, l’operazione fortemente voluta dall’associazione Atletica Interflumina per creare la vera casa dello sport di tutti, un luogo di approdo per bimbi, giovani, famiglie, società sportive, scuole, associazioni, oratori, nessuno escluso, per una riscoperta della pace interiore nel nostro ambiente naturale sempre più da valorizzare e godere. Tra giovedì e venerdì è stata infatti effettuata una piantumazione dalla ditta Del Bon di Casalmaggiore, sotto la supervisione del professor Riccardo Groppali. Anzitutto, è stata messa a dimora una siepe perimetrale a corretta distanza dagli argini fatta di piante miste finalizzate alla presenza della fauna. Poi sono stati piantumati filari di alberi da frutto: ciliegio, albicocco, melo, pero e susino, in totale una sessantina di piante destinate alla produzione biologica dell’agriturismo. Entro fine novembre si intende completare l’operazione legata alla parte verde. Prossime tappe un doppio filare di vite che si chiuderà a pergola dalla cascina verso l’argine: una sorta di ingresso protetto e bello a vedersi verso il fiume Po dalla città. Per finire, alcuni alberi a scopo ornamentale della cascina per completare un filare di querce e frassini esistente ai piedi dell’argine: si sono scelti alberi della tradizione locale quali melograno e giuggiolo. Complessivamente una piantumazione avente scopo sia ornamentale che ombreggiante a favore della cascina.



Resta da realizzare in un’area ancora libera l’orticoltura biologica sempre finalizzata all’attività di agriturismo. L’iniziativa è legata al Rotary in quanto Groppali ha offerto la sua collaborazione gratuita da rotariano e in particolare in qualità di responsabile del settore ambiente del Distretto Rotary 2050. Intanto, il consiglio direttivo ha affidato i lavori edili alla Cooperativa Muratori Gussola La Solidarietà, per un importo di 1 milione 542 mila euro. Tre le offerte giunte ai soci, tutte da imprese locali di assoluta affidabilità ma, come sottolineato dall’architetto Leonardo Stringhini, consigliere e tecnico dei lavori, «il preventivo della ditta gussolese si è fatto preferire per l’importo notevolmente inferiore»: oltre 200 mila euro in meno. La scelta della «Solidarietà» è stata approvata all’unanimità da parte dei 22 consiglieri presenti. Il presidente Carlo Stassano ha affermato che è ferma intenzione dare il via ai lavori entro il mese di gennaio 2022, con fine lavori prevista per l’estate 2023.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400