Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA MOBILITAZIONE

CremonaPride, il movimento lgbtqia+ scende in piazza

Flash-mob sabato 30 ottobre ai giardini di piazza Roma (ore 13.30) per protestare contro l’affossamento del ddl Zan al Senato

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

29 Ottobre 2021 - 12:23

CremonaPride, il movimento lgbtqia+ scende in piazza

CREMONA - Sabato 30 ottobre, alle 13 e 30, presso i giardini di Piazza Roma, il Comitato Cremona Pride, Arcigay Cremona “La Rocca” e il Collettivo studentesco il Megafono organizzano un flash-mob di protesta per quanto accaduto al Senato con

Una legge efficace frutto di un compromesso, che avrebbe reso il nostro Paese più civile, moderno e umano

l’affossamento del ddl Zan. "La comunità lgbtqia+ di tutto il Paese - si legge nel comunicato che annuncia la manifestazione - ancora una volta è stata denigrata e umiliata da una decisione che di fatto ha messo la parola fine alla discussione e all’approvazione del ddl Zan. La legge prevedeva l’estensione delle aggravanti, già presenti nella legge Mancino, anche per gli atti discriminatori e le violenze subite per abilismo, genere, identità di genere e orientamento sessuale. La scena agghiacciante a cui tutta l’Italia e il mondo intero hanno assistito mercoledì scorso, dopo la votazione al Senato, dei e delle parlamentari di destra esultanti ci indigna e restituisce un’immagine di una classe politica meschina e retrograda che si è opposta fino alla fine all’approvazione del ddl Zan, una legge efficace frutto di un compromesso, che avrebbe reso il nostro Paese più civile, moderno e umano. Per questo il nostro appello alla massima partecipazione del flash-mob di domani, va a tutta la cittadinanza, alle istituzioni, alle forze politiche, alle associazioni e ai sindacati. A tutti coloro che vogliono unirsi alla lotta per i diritti e le tutele per chi è considerato ancora cittadino di serie B, se non addirittura invisibili. Ci vediamo sabato 30 ottobre, alle 13:30, presso i giardini di Piazza Roma: portate bandiere, cartelli, striscioni e la voglia di costruire un Paese migliore, insieme". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400