Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'INSEDIAMENTO

Pizzighettone, il sindaco Moggi presenta la giunta

Insieme al vice Marco Boccoli e all'assessore Anna Alquà ci sono Gianluca Pinotti e Pia Colombani

Elisa Calamari

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

22 Ottobre 2021 - 20:49

Pizzighettone, il sindaco Moggi presenta la giunta

PIZZIGHETTONE - Prima la convalida degli eletti e il giuramento del sindaco Luca Moggi, poi l'annuncio della giunta: la primissima puntata ufficiale del mandato bis della lista ‘Alleanza civica’ è andata in scena in serata. Moggi ha spiegato che faranno capo a lui le deleghe su Personale e Sicurezza, di cui si occupa dal 2016; al vicesindaco Marco Boccoli è stata confermata la delega all’Area tecnica (che ricomprende edilizia, urbanistica, lavori pubblici, attività produttive e imprese) e ad Anna Alquà quella all’Area economica, alla quale si sono aggiunti Turismo e Ambiente. Poi gli altri due assessori ufficializzati: Gianluca Pinotti, candidato con più preferenze ottenute durante le ultime elezioni, sarà a capo di una nuova area denominata Innovazione e sviluppo, mentre Pia Colombani sarà assessore esterno (non era in lista) e si occuperà dell’Area sociale. Se Pinotti è di fatto un’altra conferma perché siede in consiglio da diversi anni, Colombani – imprenditrice agricola e gestore di un agriturismo – è una new entry.

«Una giunta all’insegna della parità di genere, capace di coniugare la continuità alla grande spinta di rinnovamento dei due nuovi assessori – è la presentazione a margine del sindaco –, il tutto nel solco dell’esperienza maturata nei cinque anni precedenti e con la volontà di portare avanti i percorsi avviati, oltre a realizzare nuovi progetti». Durante la seduta Moggi ha anche illustrato le linee programmatiche, con una premessa sulle difficoltà affrontate e legate alla pandemia. Ha fra le altre cose assicurato che resta ferma l’intenzione di «non aumentare la pressione fiscale», ma anche di garantire equità nel pagamento di tasse e servizi. Ha parlato poi dell’importanza di fornire servizi anche a distanza – emersa proprio durante l’emergenza Covid – e quindi si è proposto di potenziare questa modalità, puntando anche ad una riorganizzazione della ‘macchina comunale’. «Ci proponiamo – ha precisato – di continuare a sostenere le famiglie, potenziando anche la rete socioassistenziale locale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400