Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Nuovo ospedale, Ventura: "Il dg Rossi agisce da imperatore assoluto"

Il capogruppo di FdI: "La Direzione Strategica fa acqua tutte da le parti e non sta progettando il futuro della sanità"

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

18 Ottobre 2021 - 19:57

Nuovo ospedale, Ventura: "Il dg Rossi agisce da imperatore assoluto"

CREMONA -  Dibattito bollente in Consiglio comunale sul nuovo ospedale: "Le interlocuzioni con gli organismi regionali rischiano di diventare solamente una comunicazione unidirezionale da parte di qualche direttore che pensa di essere l'imperatore assoluto", sono le parole del capogruppo di Fratelli d'Italia Marcello Ventura indirizzate al dg dell'Asst di Cremona, Giuseppe Rossi. Un vero e proprio siluro. L'intervento del consigliere d'opposizione è stato applaudito anche dai banchi della sinistra consiliare. 

 

"DIALOGO INESISTENTE"

"Ricordo e ribadisco che non esiste solo l'ospedale, ma anche un territorio fatto di servizi che in questi due anni ha evidenziato tutte le carenze e le mancanze maturate negli anni, ma che nonostante tutto ha delle grandissime potenzialità - ha affermato Ventura  -. Questo rafforzamento e potenziamento dei servizi può avvenire esclusivamente con la condivisione e la compartecipazione di tutti gli attori del sistema". Secondo Ventura, al contrario, "è imbarazzante constatare in ogni situazione la totale assenza di dialogo tra il dg dell'Asst Giuseppe Rossi, il dg dell'Ats Salvatore Mannino ed il sindaco Gianluca Galimberti". 

"LA DIREZIONE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTTI"

"Non sia mai che i fondi destinati al potenziamento e alla riqualifica del polo territoriale vengano dirottati, ancora una volta, nel polo ospedaliero" ha poi aggiunto Ventura, prima di porre l'accento sulle "gravissime sofferenze organiche di specialisti e di personale infermieristico" senza risparmiare toni duri: "Abbiam perso molti professionisti decisamente attrattivi e competenti per colpa di una Direzione Strategica che sta facendo acqua tutte le parti e che non sta progettando il futuro della nostra sanità locale". 

"OSPEDALE PER RIPENSARE LA SANITÀ"

Lo scorso luglio, al momento dell'approvazione del Protocollo di intesa per la realizzazione del nuovo ospedale, da parte della Giunta regionale, il dg dell'Asst di Cremona Rossi aveva commentato: «Ho sempre sostenuto che il nuovo ospedale non è solo una questione di muri e di struttura, bensì un’occasione unica e imperdibile per ripensare la sanità nel suo complesso. L’obiettivo è quello di favorire una maggiore integrazione fra le cure sanitarie e socio sanitarie, fra l’assistenza ospedaliera e quella territoriale. Ospedale e territorio sono ambiti con specificità diverse, ma perfettamente complementari ed è per questo che si devono attrarre vicendevolmente, alimentando un dialogo continuo e concreto con i cittadini».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400