Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

NODI VIABILITA'

L'Asolana adesso è una vera strada

Completata la riasfaltatura. Casalmaggiore e San Giovanni: caccia ad altri fondi per ampliare i lavori

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

07 Ottobre 2021 - 06:05

L'Asolana adesso è una vera strada

CASALMAGGIORE - Si sono conclusi i lavori di asfaltatura effettuati a partire dallo scorso 30 agosto a cura dell’Anas lungo l’Asolana, le cui condizioni generali sono decisamente migliorate. Rimangono ancora alcuni tratti malmessi da sistemare nell’ambito del territorio comunale di Casalmaggiore, ma si confida che si possa provvedere pure a quelli.

asolana

«Tutti i tratti che necessitano di sistemazione — spiega il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni — sono già stati ben documentati e l’Anas ha presente la situazione. Adesso si è aperta la fase di ricerca delle risorse necessarie per poter procedere con le asfaltature necessarie».

Si tratterà di interventi puntuali e non di una riasfaltatura globale, perché non tutto il manto stradale ha delle criticità. Intanto, uno dei punti in assoluto più malmessi nell’ambito del territorio casalese, cioè la rotonda Sereni, al confine con il territorio di Martignana di Po, ridotta a un totale colabrodo, è stata rimessa a posto.

Molto soddisfatto il sindaco di San Giovanni in Croce, Pierguido Asinari: «Non posso che ringraziare l’Anas perché ha mantenuto la parola data e ha asfaltato anzitutto i tratti dell’Asolana che attraversano il nostro centro abitato per poi mettere a posto anche diversi tratti dissestati esterni, sia in direzione di Martignana e Casalmaggiore che di Piadena».

Lavori di ripristino di più segmenti compresi dal chilometro 28 al chilometro 42 della statale, di fatto dalla rotatoria Sereni alla tangenziale sud-ovest di Piadena.

«Il cambio di passo rispetto alla Provincia, che non aveva le risorse necessarie per intervenire in modo adeguato, si è visto con l’arrivo dell’Anas. Tra l’altro, è in programma anche una revisione generale della segnaletica verticale, che risente ormai del passare del tempo. Mi pare anche giusto sottolineare che l’Anas ha provveduto subito a realizzare anche la segnaletica orizzontale e questo si sa quanto sia importante nella nostra zona, con l’avvicinarsi delle nebbie, che in qualche caso sono anche già comparse».

L’asfaltatura nel centro abitato di San Giovanni, continua il sindaco, «ha posto fine ai mesi di sofferenza per i cittadini che abitano a ridosso della statale, costretti a convivere con parecchi rumori causati dai dissesti».

Intanto a cura della ditta Progetto Segnaletica di Campogalliano (Modena) è iniziata la realizzazione degli interventi finalizzati alla riduzione della incidentalità stradale nel territorio casalasco e mantovano. Si tratta di 287.945 euro di opere, avviate già a San Giovanni in Croce — ma non ancora concluse —, a Rivarolo Mantovano, San Martino del Lago e San Daniele Po. Interventi sono in programma anche a Casalmaggiore, capofila del progetto, a Piadena Drizzona, Martignana di Po e Gussola. Gli interventi dei progetto sono finalizzati principalmente alla messa in sicurezza di attraversamenti pedonali esistenti, mediante sistemi di illuminazione e segnalazione di ultima generazione.

L’impresa modenese realizzerà dei percorsi pedonali protetti per fare in modo che venga limitata la velocità dei veicoli in transito nei centri abitati. Previste anche la ridefinizione e la messa in sicurezza di intersezioni esistenti attraverso l’individuazione di una nuova segnaletica o l’implementazione degli impianti segnaletici esistenti. In tutto si tratta di 39 interventi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400