Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SAN GIOVANNI IN CROCE

Nonni in giuria per selezionare i disegni dei bambini

Collaborazione tra Aragona e l’Istituto Dedalo 2000. Concorso artistico rivolto agli alunni della scuola dell’infanzia e della primaria

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

02 Ottobre 2021 - 06:00

Nonni in giuria per selezionare i disegni dei bambini

SAN GIOVANNI IN CROCE - Per la festa dei nonni, che viene celebrata oggi, la Fondazione Aragona ha lanciato il suo primo concorso artistico rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia e della primaria. Un contest di disegno, realizzato dal singolo o dalla classe intera, avente per tema «Un’opera d’arte famosa» e reso possibile dalla collaborazione con l’Istituto comprensivo Dedalo 2000 guidato dalla dirigente Paola Premi.

Ieri, in mattinata al Centro diurno e nel pomeriggio nella casa di riposo, nonni e nonne hanno visionato e giudicato, in ogni caso in modo estremamente benevolo, e non potrebbe essere altrimenti, i lavori. «Sono bellissimi», il commento di una nonna.

A tutti gli autori verrà consegnato un attestato di merito, colorato in buona parte dalle stesse nonne e nonni.

«La risposta è stata entusiastica – dicono la presidente della Fondazione Luigia Marchini e le operatrici, animatrici, infermiere e caposala —, tanto che abbiamo ricevuto un totale di 160 disegni. Tutti sono stati realizzati su fogli A4 e poi plastificati, uno ad uno, per procedere anche alla sanificazione. Tutte le opere sono state premiate da una speciale giuria composta dai nonni e verranno poi esposti nei corridoi della fondazione così da poterli ammirare a lungo».

Ieri mattina al Centro diurno le nonne hanno potuto anche gustare il caffè accompagnato dai buonissimi dolci preparati per l’occasione dalla cucina della fondazione. Il tutto servito in tazzine di pregevole fattura portate da una infermiera.
Un modo per anticipare di un giorno la festa, visto che oggi il Centro diurno è chiuso. Un momento piacevole per creare un’atmosfera familiare, secondo lo sforzo che le operatrici della Fondazione mettono in atto ogni giorno per far sentire a casa loro le ospiti. E a proposito del Centro diurno dell’Aragona, che nel frattempo è cresciuto numericamente grazie all’arrivo di altre tre persone iscritte, anche da Casalmaggiore, c’è da segnalare che presto sarà attivato il servizio di parrucchiera, già esistente per la Rsa. Un servizio che verrà sicuramente molto apprezzato da tutte le signore che frequentano quotidianamente la fondazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400