Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA. NELLA ZTL

Centro città invaso dai furgoni: niente hub per lo scarico merci

Un servizio navetta sarebbe troppo complicato da organizzare e realizzare, al di là dei costi aggiuntivi

Antonio Guerini

Email:

aguerini@laprovinciacr.it

02 Ottobre 2021 - 06:05

Centro città invaso dai furgoni: niente hub per lo scarico merci

CREMA - Favorire gli spostamenti eco sostenibili è da sempre una delle priorità dell’amministrazione comunale: lo dimostrano le iniziative per la settimana della mobilità, dai i rilevamenti del numero di ciclisti che transitano in centro, al tentativo di rilanciare l’uso della velostazione, sino al ritorno della Corrierina Ombriano-Crema-Ombriano.

Doccia fredda, invece, per chi sperava che questo fosse l’anno buono per risolvere una volta per tutte il problema dello scarico e carico merci in centro. Non ha trovato riscontri l’ipotesi, sostenuta in primis dal Movimento Cinque Stelle – un’interrogazione in merito è all’ordine del giorno del consiglio di lunedì pomeriggio – di realizzare due hub esterni dove far fermare i furgoni per poi portare le merci in negozi e esercizi con mezzi elettrici.

Doppia la finalità abbattere l’inquinamento ed evitare il solito stillicidio quotidiano di camioncini nelle strette vie dello shopping. Da una stima effettuata da alcuni esercenti, sono 30 solo il mattino i mezzi per il carico e scarico merci che transitano alle «Quattro vie».

Per il momento l’assessore alla Mobilità Fabio Bergamaschi, non rilascia dichiarazioni in merito. Se nella seduta di lunedì si arriverà a discutere l’interrogazione, risponderà in aula degli Ostaggi, chiarendo la posizione ufficiale del Comune. In sostanza, comunque, i tecnici hanno sollevato una serie di problemi, la cui soluzione sembra davvero complicata.

Come coordinare tutti gli esercenti che possono avere bisogno del fornitore o del corriere a orari di versi? Evidente che la navetta elettrica non possa viaggiare per ogni singolo commerciante, ma coordinare consegne e ritiri di centinaia di realtà resta un rebus. Anche nel caso si trovasse la quadra, il costo del servizio andrebbe pagato. Chi se ne farebbe carico? I negozianti? Il consumatore finale, che finirebbe per pagare di più la merce soggetta a questi costi di trasporto aggiuntivi? Il Consigliere dei Cinque Stelle Manuel Draghetti, promotore della richiesta, prende atto. «Probabilmente basterebbe anche un solo hub, non ci fosse stato il progetto della cioccolateria, peraltro non ancora aperta al pubblico dopo anni, quello sarebbe stato il luogo ideale».

Attualmente il sistema del carico e scarico merci in centro, funziona secondo regole precise, in base alle regole della zona a traffico limitato, controllata dagli otto varchi elettronici.

I furgoni possono entrare in centro in due fasce orarie: 9-11 e 15-17 dal lunedì al sabato. Gli autorizzati sono registrati tramite il servizio comunale. Nel caso si sostituiscano i mezzi, bisogna comunicare le targhe di quelli nuovi scrivendo all’indirizzo ztl@comune.crema.cr.it oppure contattando la polizia locale al numero 0373/876011.

Il permesso va poi rinnovato ogni anno. Per quanto riguarda l’ingresso dei commercianti che hanno un’attività in Ztl, il Comune ha stabilito che possono accedere all’area a traffico limitato usando i varchi di accesso più prossimi al loro negozio e limitandosi al tempo necessario per il carico e scarico.

(Con la collaborazione di Stefano Sagrestano)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400