Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ASST DI CREMONA

Vaccinazioni oltre l'80%: poche migliaia di persone "scoperte"

Tra centro Sapiens e hub di Casalmaggiore prenotate 1.170 prime dosi. Entro il weekend ciclo completo per 1.314

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

28 Settembre 2021 - 06:00

Vaccinazioni oltre l'80%: poche migliaia di persone "scoperte"

CREMONA - Meno di un decimo dei vaccinandi quotidiani del periodo tra maggio e luglio, quando sovente, solo contando l’ex centro massivo di CremonaFiere, si superavano le 2.000 dosi giornaliere. La campagna all’hub Sapiens di Castelverde e a quello di Casalmaggiore procede a ritmi molto blandi, ma certo non per colpa degli operatori sanitari impegnati e nemmeno dei cittadini cremonesi. Ormai, la percentuale provinciale di popolazione target (intesa come coloro che sono vaccinabili) che ha già aderito alla campagna è ben oltre l’80%, con punte sopra il 90% tra gli anziani. Significa che rimangono poche migliaia di persone scoperte. In questa fascia di residenti rientrano le centinaia di cittadini che per ragioni di salute, legate magari a particolari patologie, non possono ricevere il siero. Poi ci sono gli irriducibili no vax. Evidentemente, il provvedimento del governo, che dal 15 ottobre ha previsto l’obbligatorietà del Green pass sul posto di lavoro anche nel settore privato, non ha smosso i contrari al siero dalle loro convinzioni. A questo punto, ben difficilmente si decideranno nelle prossime due settimane. Infine, ci sono le persone colpite dal Covid-19 negli ultimi mesi, che ancora non possono ricevere la prima dose.

Tirate le somme, al centro massivo di Castelverde il programma di questa settimana vede 941 prime dosi prenotate sui 951 posti disponibili. Significa che, se qualcuno oggi dovesse decidersi, fissando l’appuntamento tramite il portale https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/, c’è ancora un piccolo margine per trovare posto entro venerdì. In media sono meno di 200 al giorno i vaccinandi attesi all’hub Sapiens. Sono quasi esauriti gli slot delle seconde dosi: 843 quelli in calendario, a fronte di 839 prenotazioni. A Casalmaggiore, i posti liberi per la somministrazione inaugurale sono molti di più: sulle 400 prime dosi che l’Azienda socio sanitaria territoriale di Cremona ha messo sul piatto per la settimana cominciata ieri, l’aggiornamento fornito dallo stesso ente comunica che le prenotazioni sono 229. Restano dunque scoperti oltre il 42% degli slot. Invece di 80 al giorno come previsto dall’Asst, ieri erano 76 i vaccinandi prenotati. Si scende a 62 per oggi, si risalirà a 70 domani, per poi precipitare a quota 20 giovedì. Addirittura per venerdì c’è un solo prenotato. Per chi lo vorrà, inserirsi non dovrebbe essere un problema. Come a Cremona, il dato delle seconde dosi è invece quasi in pareggio (476 slot a fronte di 475 appuntamenti). Numeri che non sorprendono. A meno di improvvisi impedimenti o dell’insorgere di un malanno di stagione, chi ha aderito alla campagna tende ovviamente a concluderla nei tempi prestabiliti. In totale dunque tra centro Sapiens e hub casalasco ci sono 1.170 prime dosi prenotate e 1.314 persone che entro il week end completeranno il loro percorso vaccinale. Per la prossima settimana l’Asst non ha ancora un quadro completo della situazione, ma è probabile che i numeri non si discostino da quelli di questi ultimi giorni di settembre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400