Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL VIDEO DELLA DIRETTA

Campagna vaccinale: Lombardia prima Regione, quinti al mondo

Intervento del governatore Fontana, degli assessori Moratti e Foroni e del coordinatore Bertolaso

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

30 Luglio 2021 - 11:56

MILANO - In diretta da Palazzo Lombardia, il presidente Attilio Fontana, la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, l'assessore alla Protezione Civile, Pietro Foroni, e il coordinatore della campagna vaccinale, Guido Bertolaso, incontrano la stampa per fare il punto sull'andamento della campagna vaccinale in Lombardia.

«La Lombardia, con 12 milioni di dosi somministrate è al primo posto tra le Regioni italiane e al quinto posto a livello mondiale alle spalle di Isreale, Gran Bretagna, Danimarca e Belgio. Un dato che ci inorgoglisce», ha sottolineato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. «Non possiamo permetterci di accettare comportamenti che rischiano di farci perdere terreno sul percorso fatto fino ad oggi che possa portare a nuove misure restrittive - ha aggiunto il governatore -. Dobbiamo fare in modo che tutte le persone a maggior rischio vengano a tutti i costi convinti dell’opportunità e necessità della vaccinazione. Stiamo cercando di andare a recuperare porta a porta gli over 60enni non vaccinati. Operazione che sta dando risultati positivi».

«La Lombardia, anche oggi, nel monitoraggio settimanale della 'Cabina di Iss e Ministero della Salute', continua a rimanere in

La Lombardia, anche oggi, nel monitoraggio settimanale della 'Cabina di Iss e Ministero della Salute', continua a rimanere in zona bianca

zona bianca. Con meno di 50 casi per 100 mila abitanti e le percentuali di occupazione dei posti letto in area medica pari al 3% e in terapia intensiva al 2%, è ben al di sotto delle rispettive soglie del 15% e 10%, previste dai nuovi parametri per il passaggio a una zona con più restrizioni». Fontana ha poi proseguito: «Nonostante la variante Delta del virus ormai sia predominante nella nostra regione, ad un aumento dei casi positivi, non corrisponde un analogo incremento dei ricoveri in ospedale, né in area medica, né in terapia intensiva. I pochi che purtroppo finiscono in ospedale non sono stati vaccinati o non avevano completato il ciclo vaccinale» ha aggiunto. «Guardiamo sempre avanti e quindi, proprio per cercare di superare i problemi dei ritardi legati alla pandemia, lunedì verrà presentato in Giunta un pacchetto di misure da 100 milioni di euro destinato ad abbassare i tempi
delle liste d’attesa. Dobbiamo ricominciare a vivere l'ordinarietà».

«In Lombardia solo l’8% delle persone, pari a 123 cittadini, si sono presi il virus con la variante Delta nonostante la doppia dose di vaccino. Quello che è interessante è che di questi nessuno ha perso la vita e nessuno è finito in terapia intensiva. E solamente 9 sono stati ricoverati in ospedale. Questi sono fatti. Questo è il punto su cui bisogna sempre insistere». Lo ha detto il coordinatore per la campagna vaccinale in Lombardia, Guido Bertolaso, nel corso di un punto stampa organizzato in Regione per fare il punto della situazione sull'andamento della campagna. «Il vaccino è fondamentale, non tanto per eliminare l’epidemia di coronavirus, non tanto per impedire di prendere il coronavirus, ma soprattutto per mitigare al massimo gli effetti dell’infezione" ha aggiunto. (ANSA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400