Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

600 MICI CERCANO CASA

1.500 "no" al nuovo gattile: cresce la contestazione

Battaglia sulla scelta di via Brescia: la petizione lanciata su Change.org raccoglie sempre più adesioni

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

23 Luglio 2021 - 19:43

1.500 "no" al nuovo gattile: cresce la contestazione

CREMONA - Sono 1.500 le firme raccolte con la petizione lanciata su Change.org per contestare la scelta di via Brescia e per chiedere al Comune di trovare una sede alternativa. È un’onda che cresce e che sta rincuorando i volontari che da oltre 25 anni fanno del gattile di via Bissolati una realtà che ospita circa 600 animali nell’ex convento di San Benedetto, proprietà della Fondazione Stauffer. «So che le firme crescono di ora in ora — afferma la presidente di Apac Odv, Caterina Severino —. La petizione non è stata avviata dalla nostra associazione, ma il segno di attenzione mi rincuora. Da un momento all’altro potrebbero arrivare le ruspe e imporci di sgombrare e non sapremmo dove andare. La Stauffer ci ha dato lo sfratto... ma una soluzione consona è importante trovarla».


A cercare casa sono circa 600 gatti e l’area di via Brescia in cui dovrebbe trasferirsi la comunità felina lascia tante perplessità: «Per ora l’area è semplicemente un campo, nulla di più — continua la presidente dell’associazione —. Sull’area di per sé non c’è alcuna pregiudiziale, la realtà è che non abbiamo ancora visto alcun progetto, per ora è un campo aperto. E ogni giorno può essere quello in cui ci vedremo costretti a sloggiare dalla nostra sede, dove stiamo da 25 anni, ben prima dell’acquisto da parte della Stauffer. Per carità, non potremo far altro che andarcene, ma ci chiediamo se non ci sia qualcuno che ci voglia aiutare, prendendosi cura di una colonia felina in cui agiscono una trentina di volontari. La situazione è pesante». Nella voce della presidente dell’associazione si avverte la preoccupazione: «Non abbiamo nessun preconcetto, ciò che ci interessa è la tutela dei gatti, nient’altro. E avere la possibilità di dare loro un casa che li tuteli».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400