Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Funerale privato per il maestro Zani. Tanti ricordi affettuosi

L'ex direttore d'orchestra ha perso la vita giovedì pomeriggio dopo un'uscita di strada

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

18 Giugno 2021 - 19:45

Funerale privato per il maestro Zani. Tanti ricordi affettuosi

CASALMAGGIORE - Non ci saranno funerali pubblici per il maestro Giacomo Zani, l’ex direttore d’orchestra scomparso giovedì pomeriggio a 88 anni in seguito ad una uscita di strada avvenuta in via Albarone. La famiglia, a partire dalla moglie Paulette, ha optato per una scelta di discrezione assoluta. L’ultimo saluto al maestro avverrà pertanto in forma strettamente privata, con una benedizione. La scomparsa del maestro ha avuto un’ampia eco in tutta Italia.

Tra le testimonianze sulla figura di Zani c’è quella del giovane pianista Riccardo Ronda di Casalmaggiore: “Apprendo della morte del Maestro Giacomo Zani, avvenuta in un tragico incidente d’auto questo pomeriggio. Grande direttore d’orchestra, specializzato nel repertorio operistico, ha diretto nella sua lunga carriera alcune delle migliori voci del 900’, tra gli altri Luciano Pavarotti, Alfredo Kraus, Renata Scotto, divenendo poi Direttore della Casa Musicale Sonzogno.  Ma non è il curriculum che conta: il Maestro Zani è stato un uomo di rara generosità e intelligenza con cui ho avuto la fortuna di condividere molti momenti di musica e discussione. L’ultima telefonata pochi giorni fa: ci eravamo lasciati nella promessa che lo avrei rivisto a un mio concerto il prossimo luglio o che sarei passato prima a salutarlo nella sua meravigliosa casa-museo. Così non è stato è così non sarà.  La sua città le renderà presto un dovuto omaggio. A Dio, maestro”.

Zani, oltre ad aver donato la sua villa in stile Liberty alla città, ha regalato alla biblioteca comunale Anton Enrico Mortara un fondo con tanti libri e spartiti, “una collezione importantissima per giovani studenti e musicisti di ogni età, a disposizione di tutti”, osserva il sindaco Filippo Bongiovanni.  “Con  immenso dolore” la Casa Musicale Sonzogno ricorda “affettuosamente il carissimo Maestro Giacomo Zani, direttore artistico dal 1977 al 2011. Zani decise di dedicarsi alla nostra azienda dopo aver lasciato quasi totalmente la direzione d’orchestra, pur essendo dotato di uno straordinario talento e sempre ottenendo la stima di pubblico e critica".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400