Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VICOMOSCANO

Lazzari, il ricordo degli amici: «Leone dal cuore d’oro»

Domani il funerale dell’ex calciatore scomparso a 44 anni al termine di una lunga malattia

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

16 Giugno 2021 - 06:45

Lazzari, il ricordo degli amici: «Leone dal cuore d’oro»

La festa con i compagni di squadra

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) - Si terranno domani alle 10, partendo dall’abitazione di via Staffolo 2 per la chiesa parrocchiale di Vicomoscano, frazione di Casalmaggiore, i funerali di Andrea Lazzari, scomparso nel tardo pomeriggio di lunedì all’età di 44 anni, mentre era ricoverato all’ospedale Oglio Po. Impiegato nell’autocarrozzeria di famiglia, Andrea è stato vinto da una malattia ematologica che ne ha minato la salute, tra alti e bassi, sin dal 2013. Tra anni di peregrinazioni tra ospedali e medici e di terapie, momenti buoni alternati a momenti meno buoni, Andrea, secondo la testimonianza di tutti, non ha mai ceduto allo sconforto, ma amante della vita qual era, ha lottato come un leone fino alla fine.

La notizia della sua morte ha suscitato una ondata di commozione e di ricordi affettuosi in tutto il territorio. Come quello di Damiano Tizzi, responsabile del settore giovanile della Casalese: «Con Andrea e Paolo Pacchioni nell’anno 2005-2006, con la Casalese Boys, abbiamo vinto il campionato di terza categoria passando in seconda. In tre abbiamo segnato 51 gol quell’anno». Una cavalcata travolgente che ancora ricordano in tanti e che Damiano certo non potrà mai scordare, anche nel ricordo di Andrea. «Quando lunedì ho sentito la notizia della sua scomparsa — continua Tizzi — sono rimasto di ghiaccio. Sapevamo tutti che Andrea aveva dei problemi di salute, ma non si pensa mai al peggio, si spera sempre per il meglio. Lo scorso anno, con il mister di allora Paolo Panzi, avevamo fatto una rimpatriata con la squadra. Era stato un bel momento, di festa. Poi, a causa del Covid, non ci siamo più visti. Con Andrea c’è sempre stato un bellissimo affiatamento. Lui era il punto di riferimento, ci metteva sempre tantissima passione, andava sempre a 200 all’ora, anche in allenamento. Non lo potremo dimenticare mai».

Anche Lorenzo Ressi è rimasto profondamente colpito e rattristato: «Andrea era un ragazzo eccezionale, altruista, generoso. Con lui avevo giocato nell’Atletico Viadanese e nella Rivarolese, ma poi ci eravamo incontrati altre volte sui campi da calcio. Era una persona speciale perché tendeva anche a sacrificare se stesso pur di aiutare gli altri».

Profondamente commosso e scosso anche Fabio Castellani: «Sono arrivato alla Casalese Boys nel 2006, l’anno successivo alla promozione in seconda categoria dalla terza, e ho giocato per quattro anni con Andrea, e poi sono passato insieme a lui negli Amatori di Martignana di Po. Era davvero un ragazzo d’oro. Ha lottato fino alla fine, con una forza d’animo incredibile. Non so chi, al suo posto, avrebbe avuto quella stessa sua enorme determinazione. Aveva fatto tante cure, senza mai mollare. Adesso continua a venirmi in mente, tanti sono stati i momenti belli trascorsi insieme. Quando c’era da fare festa, era sempre il primo a trascinare gli altri. Aveva un posto con un casotto e organizzava sempre delle grigliate per tutti. E si metteva lui alla griglia a cucinare, magari non mangiava nemmeno ma era contento di vedere che gli altri si divertivano. Era fatto così, sempre generoso. Se c’era da far qualcosa per aiutare qualcuno, era sempre disponibile».

I pensieri di tutti adesso vanno alla moglie Federica, alla figlia Sofia, di 9 anni, a mamma Laura e a papà Giuseppe, al fratello Danio, colpiti da una perdita così grave. Nei loro confronti le manifestazioni di solidarietà e di vicinanza sono numerosissime. I famigliari di Lazzari hanno chiesto non fiori ma eventuali offerte a Parma Ail.

Al termine della liturgia funebre, che si immagina richiamerà tantissime persone, il feretro sarà trasferito al cimitero locale per la sepoltura.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400