Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Auser, Cavedagna confermata alla guida dell'associazione

Nuove esperienze avviate e tanti progetti in cantiere: scattata la raccolta fondi per l'acquisto di due macchine elettriche

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

23 Maggio 2021 - 16:00

Auser, Cavedagna confermata alla guida dell'associazione

CREMONA - Nei giorni scorsi si è svolta l’Assemblea annuale dei soci di Auser “Insieme” città di Cremona che prevedeva anche il rinnovo delle cariche. A causa dell’emergenza Covid, l’assemblea si è svolta con un numero ridotto di partecipanti appartenenti a tutte le tipologie di attività dell’associazione; i soci volontari hanno espresso le loro preferenze per i componenti del nuovo direttivo e successivamente i delegati hanno eletto il presidente. I lavori si sono aperti alla presenza della Presidente provinciale, Donata Bertoletti, e la Presidente uscente, Manuela Cavedagna, ha illustrato le attività svolte nel corso del 2020. È stato posto l’accento sulla difficoltà di un anno segnato dalla pandemia e nel quale i volontari di Auser si sono distinti per la loro dedizione e capacità di far fronte alle necessità del momento; in un periodo decisamente critico, quello del lockdown, con l’aiuto di circa trenta nuovi volontari, di cui molti giovani studenti, hanno svolto il servizio di consegna spesa raccogliendo liste degli alimenti richiesti, predisponendo i carrelli e consegnando le spese fino a un massimo di quaranta al giorno. Le persone interessate erano prevalentemente anziane, impossibilitate ad uscire o da persone singole e famiglie risultate positive al Covid o con familiari positivi e quindi costrette alla quarantena.

Auser nel mese di maggio ha ripreso l’attività di accompagnamento protetto e compagnia telefonica e contemporaneamente ha iniziato una nuova esperienza presso la Casa di Cura Ancelle occupandosi dell’accoglienza e del distanziamento delle persone in entrata; il medesimo servizio è stato poi fornito dai volontari presso il centro vaccinale di via Belgiardino nel periodo delle vaccinazioni antinfluenzali. A partire da marzo 2021, Auser insieme a volontari di Abio, Avulss, dell’Associazione nazionale vigili del Fuoco e Amici di Gianni e Massimiliano è fortemente impegnata presso l’hub vaccinale di Ca de’ Somenzi per il triage e l’accoglienza dei cittadini; in particolare per le persone con disabilità e fragilità vi è una stretta collaborazione con Anfass. L’assemblea è proseguita con il ringraziamento espresso al consigliere Nolli, che lascia il direttivo, per propria decisione, ma proseguirà con l’attività di volontariato nel settore del trasporto e della relativa organizzazione. La Presidente provinciale Donata Bertoletti ha poi esposto il lavoro fatto a livello di Comprensorio provinciale ed ha illustrato le attività in programma per l’anno in corso. Al termine, i delegati hanno riconfermato alla presidenza Manuela Cavedagna. Eletti nel consiglio direttivo, Giuseppe Taino (Vicepresidente), Giuseppe Dizioli, Santino Carotti, Silvia Belicchi, Francesco Negroni e Cristina Monteverdi.

Auser guarda al futuro immediato con il desiderio di incrementare il campo d’azione, tenendo in considerazione il benessere e le necessità della comunità in cui viviamo. A questo proposito, vista l’esigenza sempre più stringente di aiuto per il trasporto e l’accompagnamento di persone anziane sole e/o con fragilità, l'associazione inizia una raccolta fondi per la sostituzione di due macchine a trazione diesel, decisamente datate, con due macchine elettriche. La necessità di iniziare un percorso sempre più ecologico è doveroso visto che la percorrenza si effettua, nella quasi totalità, nelle strade cittadine. Tra le iniziative in cantiere, in sinergia con Agropolis, Auser sta organizzando per l’autunno un servizio di trasporto per la distribuzione di pane biologico che i ragazzi della cooperativa produrranno nel forno in costruzione nella cascina Marasco, il tutto nell’ambito del progetto Agro per Agro; il pane sarà prodotto interamente con grano biologico coltivato nei campi circostanti la cascina. Auser spera di poter organizzare già da questo anno l’accompagnamento per i propri iscritti, in determinati pomeriggi della settimana, al cimitero per fare visita ai propri defunti. Molti anziani sono impossibilitati a farlo perché figli o nipoti che lavorano non riescono ad accompagnarli: fornire quest’ulteriore servizio sarà un piccolo ma significativo aiuto nella vita di chi non è in grado di muoversi autonomamente. Nel corso di quest’anno, il numero degli autisti e degli accompagnatori è aumentato notevolmente, ma si auspica che nuove leve si aggiungano ai nostri bravi volontari per fare fronte alle richieste crescenti dei nostri anziani ed alle iniziative che Auser desidera realizzare.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400