Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

L'hub chiuderà il 31 agosto: incognita riorganizzazione

Non sarà rinnovato il contratto fra CremonaFiere, Ats e Asst. Si punta a completare la campagna entro l’estate

Mariagrazia Teschi

Email:

mteschi@laprovinciacr.it

23 Maggio 2021 - 09:04

L'hub chiuderà il 31 agosto: incognita riorganizzazione

CREMONA - Scadrà il 31 agosto il contratto che lega Asst e Ats con CremonaFiere per l’utilizzo ad hub vaccinale degli spazi di Ca’ de Somenzi. Contratto che non sarà rinnovato, perché da settembre il padiglione 1 tornerà ad ospitare le manifestazioni in calendario a cominciare da Mondomusica. Come ci si organizzerà e dove i cremonesi dovranno recarsi per farsi vaccinare dall’1 settembre, ancora non si sa. Asst conferma che «il contratto scade il 31 agosto ma per il momento non c’è nulla da aggiungere», fa sapere in una nota. Diffuso invece da Asst aggiornato a ieri sera, il dato delle somministrazioni totali (114.907), del totale vaccinati (77.707), dei vaccinati con una dose (77.331) e vaccinati con ciclo completo (37.509).

«È necessario vaccinare il maggior numero di persone nel minor tempo possibile. Lo sforzo organizzativo è stato imponente e voglio ringraziare tutta la squadra. Nella stagione estiva pensiamo di riuscire ad aprire anche alla sera, se le risorse ce lo consentiranno, per reggere al meglio la fase nella quale le vaccinazioni saranno rivolte a tutti. Nell’ipotesi che aderisca alla campagna il 70% della popolazione, dovremmo finire esattamente tra cinque mesi, l’8 agosto» aveva detto il direttore sanitario dell’Asst, Rosario Canino, il giorno dell’inaugurazione dell’hub vaccinale di CremonaFiere. Una previsione quella del 70% — che ci si augura trovi riscontro nella realtà. Per i cittadini una buona notizia che mette tranquillità, per Ats e Asst un impiccio in meno legato alla necessità di reperire una nuova e adeguata sede vaccinale per completare la campagna.

«Asst e Ats si sono impegnate a liberare gli spazi entro la fine di agosto — conferma il presidente di CremonaFiere, Roberto Biloni —. Se dopo la frenata della scorsa settimana, dovuta alla carenza di forniture di vaccini a livello regionale, si torna ad alzare il ritmo confortato dai dati della settimana che sta per chiudersi, con una media di 1.500 somministrazioni giornaliere — prosegue Biloni —, allora possiamo sperare che la campagna vaccinale avviata il 9 marzo dia i risultati auspicati nei tempi previsti». Vaccinare tutti i lombardi entro le prime settimane dell’estate, del resto, è anche l’obiettivo di Guido Bertolaso: «In Inghilterra, dall’8 dicembre a oggi hanno vaccinato 5 milioni di abitanti e per la fine della primavera arriveranno a 15 milioni. Noi non siamo meno bravi di loro». Secondo i dati diffusi da Ats Val padana, al 19 maggio sono oltre 200 mila le vaccinazioni anti-Covid somministrate in provincia di Cremona. Le inoculazioni hanno raggiunto per l’esattezza quota 207.839.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400