Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TICENGO

Mauro Agarossi: «Sono vittima di attacchi strumentali»

Il sindaco è finito nella bufera per l’affidamento di alcuni lavori a parenti e amici

Antonio Guerini

Email:

aguerini@laprovinciacr.it

03 Maggio 2021 - 15:59

Agarossi: «Sono vittima di attacchi strumentali»

Il sindaco Mauro Agarossi

TICENGO (3 maggio 2021) - Al centro delle cronache delle ultime settimane, dopo i due esposti presentati dal consigliere di minoranza Matteo Gorlani per i lavori comunali assegnati e realizzati da imprese di congiunti degli amministratori comunali, tra cui quella di suo figlio, il sindaco Mauro Agarossi ha affidato la sua replica a un lungo comunicato, condiviso con il resto della maggioranza. «Ribadisco – esordisce – di aver sempre operato nella più assoluta legalità, e nell’interesse esclusivo della comunità, a cui sono sempre stato, e resto tuttora, legato da profondi affetto e condivisione». Per ora, né lui né gli altri componenti della maggioranza sono stati oggetto «di alcuna comunicazione o notifica formale di alcunché dalle autorità destinatarie degli esposti, ragion per cui ritengo assolutamente fuorviante e strumentale parlare di delegittimazione, nei miei

Alcune delle accuse che mi sono state mosse sono infondate, altre risultano rappresentate e ricostruite tendenziosamente

riguardi». 

Entrando nel merito dei lavori, Agarossi prosegue: «Alcune delle accuse che mi sono state mosse sono infondate, altre risultano rappresentate e ricostruite tendenziosamente, dal momento che tutte le procedure di affidamento sono state seguite nel pieno rispetto della legge. Ad esempio, le accuse inerenti ai lavori per la sistemazione del cimitero sono fondate su dati di fatto erronei, ed anzi addirittura una parte di questi lavori, ossia quella affidata alla ditta AGF Colori di Agarossi A. (Il figlio Andrea, Ndr) & Folcini F. snc., ad oggi nemmeno è stata pagata dal Comune. Tutte le ditte esecutrici, sono sempre state legittimamente scelte e valutate, senza alcuna volontà di speculazione ed anzi tenendo conto della loro esperienza, serietà, economicità, affidabilità e merito, e non per altri motivi». Da sempre Agarossi sostiene di essere stato spinto dalla volontà di realizzare velocemente e nel miglior modo possibile interventi necessari per il paese, dando inoltre lavoro a chi ci vive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 1552

    03 Maggio 2021 - 16:45

    La solita inutile caciara a scopo politico....l importante è che i lavori siano stati fatti bene e pagati il giusto, poi se fatto da imprese locali meglio ancora

    Report

    Rispondi

  • 1552

    03 Maggio 2021 - 16:44

    La solita inutile caciara a scopo politico...l importante è che i lavori siano stati fatti bene e pagati il giusto,poi se fatto da imprese locali meglio ancora

    Report

    Rispondi